san[t]ità. LOTTA ALLO SCOMPENSO CARDIACO

Santa Maria Nuova Firenze
Santa Maria Nuova a Firenze

FIRENZE. In un anno negli ospedali fiorentini sono mediamente 2.500 i ricoveri per scompenso cardiaco: è una delle complicanze principali di tutte le cardiopatie; per questa patologia ultimamente gli accessi ospedalieri si sono ulteriormente incrementati, nelle aree ospedaliere mediche e cardiologiche, per il fatto che la sua prevalenza è legata all’aumento dell’età della popolazione.

In occasione delle Giornate europee dello scompenso cardiaco, il dipartimento di area medica e specialistiche mediche dell’Azienda Usl Toscana Centro ed in particolare la Cardiologia di Santa Maria Nuova diretta dal dottor Massimo Milli, in collaborazione con Aisc (associazione italiana pazienti con scompenso cardiaco) promuove una iniziativa di sensibilizzazione sull’argomento.

Nella piazza dell’ospedale di Santa Maria Nuova mercoledì 4 maggio dalle 16 alle 18 sarà presente un camper itinerante dell’associazione Aisc con personale medico e infermieristico dell’Aisc e della Cardiologia di Santa Maria Nuova. Saranno fornite informazioni ed inoltre i sanitari effettueranno anche il controllo ematico tramite prelievo capillare del Bnp, l’ormone utilizzato nella diagnosi dello scompenso cardiaco.

“Il miglioramento della qualità della vita per coloro che sono affetti da scompenso cardiaco – spiega il dottor Milli – è anche possibile attraverso l’educazione all’autocura coinvolgendo il paziente ed eventualmente i suoi familiari nella gestione corretta della malattia, oltre al riconoscimento precoce delle fasi di instabilizzazione e ad assicurare la continuità assistenziale nelle diverse fasi della patologia”.

Il dottor Milli come coordinatore dello specifico gruppo di Area Vasta Centro “Scompenso Cardiaco” rende noto che a breve attraverso l’applicazione di un protocollo aziendale i percorsi di diagnosi e cura negli aspetti essenziali saranno omogenei per tutti i centri cardiologici (a Pistoia, Prato, Empoli e Firenze) con l’obiettivo del miglioramento continuo delle terapie e la riduzione del ricovero.

[ponticelli – coordinamento ufficio stampa azienda usl toscana centro] 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento