san[t]ità. M5S CHIEDE CHIAREZZA ALLA REGIONE SUL NUOVO OSPEDALE PRATESE

Il nuovo ospedale di Prato
Il nuovo ospedale di Prato

FIRENZE. Dopo la dichiarazione dell’Assessore comunale al sociale di Prato, circa la necessità di costruire una palazzina accanto al nuovo ospedale per sopperire alla carenza di posti letto, e l’emersione del caso sale operatorie della struttura il Movimento 5 Stelle chiede chiarimenti alla giunta Rossi, in un’interrogazione a firma Andrea Quartini.

“I nodi vengono al pettine, speriamo anche le responsabilità. Il nuovo ospedale di Prato è stato concepito e realizzato male: basti pensare che con la nuova struttura i pratesi hanno perso circa 100 posti letto arrivando a 540, 20 di Osservazione Breve Intensiva e 40 di post dialisi” segnala Andrea Quartini, consigliere regionale capogruppo M5S.

«Oggi ascoltiamo assessori del Partito Democratico parlare di “probabile necessità di nuove strutture sanitarie”. Bene ci siamo arrivati ma di chi è la responsabilità di questo errore e quanto la collettività lo sta pagando in termini di servizio sanitario e lo pagherà in termini di costi aggiuntivi? Con un ospedale costato quasi 190 milioni, pagati per più di due terzi dai cittadini e per il resto da un concessionario che beneficerà di introiti certi per 20 anni, non ci si può fermare a “ops, mancano posti letto, facciamo una palazzina, tanto paga lo Stato”.

Qui c’è un errore di pianificazione, replicato per tutti i 4 nuovi ospedali toscani. Senza dimenticare i dubbi di legittimità su un project financing che sembra aver anche aggirato norme sulla concorrenza e sugli appalti pubblici: un’operazione in cui l’unico ad averci veramente guadagnato è il partner privato» aggiunge Quartini.

Andrea Quartini, Consigliere Regionale M5s
Andrea Quartini, Consigliere Regionale M5s

“Pare da ultimo che questo privato abbia costruito nell’ospedale di Prato 17 sale operatorie, ma finora l’Asl ne utilizzi solo la metà. Aspettiamo conferma o smentita da Saccardi. Ma forse Procura e Corte dei Conti dovrebbero già da subito mettere gli occhi su questa serie di stranezze” conclude il consigliere regionale M5S.

Atto disponibile al seguente link http://bit.ly/1TA14Wn. Area Comunicazione M5S – Regione Toscana, email m5s.comunicazione@consiglio.regione.toscana.it, tel. 055 2387222. web. www.movimento5stelletoscana.it. facebook  Movimento5StelleToscana, twitter. Toscana5Stelle.

Silvia La Vita
Consigliere M5S Prato

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento