san[t]ità. MENINGITE, VACCINAZIONE PER 200 RAGAZZI

La Società della Salute Pistoiese si affianca all’attività dell’Asl per i giovani dagli 11 ai 20 anni sabato 27 febbraio
Allarme meningite
Meningite. Vaccinazioni alla SdS Pistoiese

PISTOIA. Per la prevenzione contro il meningococco C scende in campo anche la Società della Salute Pistoiese, affiancandosi all’attività dell’Azienda sanitaria locale. Lo fa creando una corsia privilegiata dedicata esclusivamente ai ragazzi e alle ragazze dagli 11 ai 20 anni. In questo senso, ha organizzato una seduta straordinaria di vaccinazione anti-meningite C per il prossimo sabato 27 febbraio, durante la quale saranno vaccinati oltre 200 giovani sotto 20 anni.

A titolo volontario e gratuito, il personale della Società della Salute pistoiese, insieme ai medici dell’assistenza sanitaria di comunità della Asl hanno infatti deciso di dedicare un sabato pomeriggio per implementare la vaccinazione nella fascia più giovane della popolazione.

Per il progetto sono stati messi a disposizione da parte della Asl i locali della Casa della Salute di viale Adua; gli utenti sono stati tutti selezionati anche anticipando le vaccinazioni che erano già state prenotate presso i numeri dedicati e che altrimenti sarebbero state effettuate nei mesi successivi.

La vaccinazione, che si svolgerà dalle 15 alle 19 di sabato 27 febbraio e sarà ripetuta il sabato successivo, riguarda solo ed esclusivamente la fascia di età tra gli 11 e i 20 anni. Le prenotazioni sono effettuate direttamente dalla Asl per chiamata.

“Le istituzioni – afferma il presidente della Società della Salute Pistoiese Samuele Bertinelli – stanno facendo la loro parte, anche con sforzi straordinari, per garantire, senza controproducenti e irragionevoli allarmismi, la più efficace e diffusa possibile protezione dal meningococco C, attraverso il vaccino.

profilassi meningiteLa Società della Salute Pistoiese, affiancandosi all’importante attività svolta dall’Azienda sanitaria, ha deciso di promuovere per sabato 27 un’iniziativa straordinaria per la vaccinazione di tutti i ragazzi dagli 11 ai 20 anni.

La giornata è resa possibile grazie al servizio volontario e fuori dal normale orario di lavoro del personale della Sds e dell’Usl pistoiese, che voglio, dunque, sentitamente ringraziare”.

“In questo momento frenetico – spiega Stefano Cantini, direttore del dipartimento di prevenzione dell’Usl – in cui la paura della meningite porta ad ingolfare le prenotazioni presso i nostri centri vaccinali della Usl vogliamo rilevare che nella nostra Provincia ci sono quasi 22 mila ragazzi della fascia 11-20 e di questi, al momento attuale, nemmeno la metà si sono prenotati per la vaccinazione”.

“La vaccinazione – afferma la direttrice dell’unità funzionale di Igiene Pubblica dell’Asl Paola Picciolli – rappresenta, nel caso delle malattie batteriche invasive quali quelle da meningococco C, la misura più efficace per ridurre il rischio di diffusione delle infezioni poiché assicura una protezione diretta del vaccinato ma anche indiretta  nei confronti della popolazione generale riducendo la circolazione del germe anche negli eventuali portatori.

“I portatori asintomatici,che possono essere sorgente d’infezione e quindi trasmettere il germe, secondo le evidenze scientifiche attuali, sono stimati  rappresentare il 10% della popolazione e il 25% dei giovani adulti. Per questo motivo la strategia vaccinale della regione Toscana ha focalizzato l’attenzione in primis  sulla vaccinazione della coorte dei giovani tra gli 11 e i 20 anni”.

[ponticelli – coordinamento ufficio stampa azienda usl toscana centro]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento