san[t]ità montana. ZONA DISAGIATA, “CHI TIENE LA PARTE A REGIONE E USL?”

Piot Pacini di San Marcello P.se
Piot Pacini di San Marcello

 

SAN MARCELLO – PITEGLIO. [m.f.] “La Montagna Pistoiese va dichiarata area disagiata entro il 15 maggio”.

È categorico il consigliere di minoranza del Comune di San Marcello Piteglio Carlo Vivarelli, all’indomani della presentazione della mozione con cui chiede al consiglio comunale di intimare senza ulteriori indugi la Regione Toscana a darne immediata esecuzione, in conformità di quanto votato all’unanimità dallo stesso Consiglio regionale sul finire dello scorso anno.

“Riteniamo questo atto formale indispensabile – fa sapere Vivarelli tramite una nota stampa – affinché finiscano i giochini della Regione Toscana e della Usl Toscana Centro nei confronti della Montagna Pistoiese.”

Quindi da appuntamento ai suoi colleghi in aula consiliare dove: “vedremo all’atto della votazione in Consiglio comunale se qualcuno sta tenendo la parte a Regione ed Usl, le cui responsabilità nei confronti della sanità della Montagna Pistoiese sono immense.”

“Loro e le maggioranze politiche di Pd socialisti ed estrema sinistra in Regione hanno distrutto l’Ospedale Pacini, che per ammissione della stessa Usl, all’epoca era un’eccellenza, loro devono fare marcia indietro e ricostruire il Pacini dalle macerie che loro stessi hanno vergognosamente provocato.”

“Inoltre – conclude Vivarelli – chiederemo alla magistratura di intervenire contro la Regione Toscana e la Usl Toscana centro riguardo ai piani pandemici del 2006 e del 2019 che evidentemente hanno sostanzialmente ignorato, provocando ciò che ai nostri occhi è la strage avvenuta anche in Toscana, con particolare riferimento a ciò che è avvenuto nelle Rsa e affini, che consideriamo senza mezzi termini un atto criminale”.

IL TESTO DELLA MOZIONE

San Marcello Piteglio, 19 Aprile 2020

Da Carlo Vivarelli consigliere

Al Presidente del Consiglio comunale, a tutti i consiglieri comunali

Testo: chiedo al Consiglio comunale di approvare questa mozione affinché venga fornito mandato alla Giunta comunale di richiedere con una lettera alla Giunta regionale della Toscana di dichiarare la Montagna Pistoiese Area Disagiata entro il 15 Maggio 2020, in conformità con la deliberazione all’unanimità espressa dal Consiglio regionale della Toscana.

Carlo Vivarelli consigliere

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email