san[t]ità. MULTITASCA IN TESSUTO AL POSTO DELLA MACCHINETTA DEI NUMERI

La "multitasca" erogatrice
La multitasca erogatrice

QUARRATA. Distretto socio sanitario dell’Asl di via Marco Polo a Quarrata, di male in peggio.

“Non esiste fine all’imbarazzante atteggiamento dell’Asl nei confronti della nostra città!” commenta a caldo Lorenzo Rossomandi.

“L’occasione questa volta è dalla mancata sostituzione della macchinetta erogatrice dei numeri che è stata rimpiazzata – come evidenzia una foto diffusa su facebook – nientemeno che da una multitasca in tessuto che sostituisce una scatola artigianale di cartone utilizzata finora come raccolta dei numeri.

“Siamo davvero alle comiche! Senza nulla togliere al portaoggetti di design scelto da parte dei dipendenti addetti”. Oltre alla macchinetta non funziona il numeratore e quindi le persone vengono chiamate a voce.

“Stamani – ha scritto Catiuscia Fabbri – mi sono recata alla Asl per fare il prelievo… A parte la stanza piena di gente, persone che chiedevano chi era l’ultimo e lì una lunga serie di numeri venivano dati… io ho il trenta ma il quaranta chi è… come se fossimo ad una sala bingo… Dalla stanza prelievi chiamavano con un avantiiiii… ma una perla è stato vedere che raccoglievano firme per la riattivazione del numeratore perché mi ha detto l’infermiera dei prelievi che si è rotto un mese fa e non glielo riaccomodano!

L’Asl 3 in via Marco Polo a Quarrata
L’Asl 3 in via Marco Polo a Quarrata

“Ma dove siamo? Una cosa del genere non esiste e non deve esistere! Sono veramente indignata, invece di andare avanti qui si torna indietro! È una vegogna!”.

“Un buon numeratore – scrive invece Lorenzo Baldi – può costare circa 200 euro al privato, ma si sa che a volte i prezzi per gli enti pubblici quintuplicano. Quindi facciamo una colletta che si spende meno, tanto son sempre soldi nostri…”.

È questa la sanità che funziona, il modello toscano da esportare? A Quarrata intanto, mentre il “Caselli” sta sempre più degradando, si è in attesa della “Casa della Salute” che con ogni probabilità sorgerà lungo via Montalbano.

“Ma il nostro sindaco alla Asl non ci va mai per cose sua? Non li vede certi abomini, lui che è la massima autorità sanitaria competente per territorio? Il Commissario Morello della Asl Centro che facciamo? Lo avvisiamo oppure no Sindaco Marco Mazzanti?!”, commenta invece Simone Tuci.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “san[t]ità. MULTITASCA IN TESSUTO AL POSTO DELLA MACCHINETTA DEI NUMERI

Lascia un commento