santità. OSTETRICIA A PESCIA, UNA RETTIFICA

Gentilissimi a seguito comunicato stampa inviato venerdì scorso
alla vostra attenzione vi invio la rettifica dei dati:
quando si fa riferimento ai parti nei punti nascita ospedali Prato, Empoli, San Giovanni di Dio per un mero errore sono state indicate le percentuali
mentre in realtà i parti sono
58 in più a Prato
41 in  più al San Giovanni di Dio
27 in più a Empoli
rispetto al 2015
in allegato trovate  la tabella complessiva con tutti i dati sui punti nascita aziendali.

COMUNICATO STAMPA – AZIENDA USL TOSCANA centro


Stefano Braccini, primario di ostetricia a Pescia
Stefano Braccini, primario di ostetricia a Pescia

IL NUOVO COORDINATORE PER LA UNITA’ OPERATIVA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA DI PESCIA  

Scritto da Daniela Ponticelli, venerdì 13 gennaio 2017

Pistoia – Nel 2016 sono nati all’ospedale di Pescia 675 bambini di cui 347 maschi e 328 femmine e di questi 492 sono italiani e 183 stranieri. Le nascite sono state in lieve calo rispetto all’anno precedente (erano nati 742 bambini, di cui 373 maschi e 369 femmine e sul totale 534 erano italiani e 208 stranieri) ma in linea con il calo fisiologico di natalità che si è registrato nei punti nascita della Toscana e anche in quelli della AUSL Toscana centro, ad eccezione degli Ospedali di Prato (+58), San Giovanni di Dio (+ 41) ed Empoli (+27).

Le donne dell’area della Valdinievole continuano comunque a scegliere di partorire nell’ospedale di Pescia, nonostante da alcuni mesi siano in corso i lavori di ristrutturazione per realizzare un nuovo reparto con due sale travaglio, una sala risveglio, una sala operatoria, la patologia neonatale, una sala operatoria e un locale per l’allattamento.

I lavori termineranno entro la prossima primavera.  

I segnali di attenzione al punto nascita di Pescia continuano ad essere forti sia da parte della direzione aziendale che del dipartimento materno infantile diretto dal dottor Giansenio Spinelli ed infatti dallo scorso mese di dicembre è anche arrivato il nuovo coordinatore della unità operativa di ostetricia e ginecologia, il dottor Stefano Braccini. Il medico proviene da Empoli dove svolgeva il ruolo di viceprimario. Vanta una lunga esperienza in ostetricia e nella patologia del pavimento pelvico con particolare riferimento al prolasso genitale e l’incontinenza urinaria.

Braccini ha dichiarato che il target che intenderà dare al punto nascita sarà quello di valorizzare, come è stato fatto fin ad ora, il parto fisiologico e la gravidanza a basso rischio in un ambiente confortevole e con i criteri per garantire la massima sicurezza per la madre e il nascituro.

Contemporaneamente – ha detto lo specialista – sarà implementata l’attività chirurgica ginecologica e l’offerta ambulatoriale per cercare di dare un servizio sempre più ampio e professionale alle donne”.

———————–

Daniela Ponticelli – Coordinamento Ufficio Stampa – AUSL TOSCANA centro – TEL. 0573 351411/ 055 6938215 – mobile 349 4458520 – daniela.ponticelli@uslcentro.toscana.it www.uslcentro.toscana.it
– AUSL Toscana centro – Piazza S. Maria Nuova, 1 Firenze.

Scarica:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento