san[t]ità. “PRESIDENTE GIANI: TROPPI OSTACOLI PER RIOTTENERE IL PRONTO SOCCORSO”

Il gruppo “Vogliamo il pronto soccorso sulla Montagna Pistoiese” ha scritto al Presidente del Consiglio Regionale della Toscana chiedendogli un incontro per manifestarli le preoccupazioni che incontra la richiesta di area disagiata
Ridiamo il maltolto alla Montagna Pistoiese

SAN MARCELLO. [M.F.] Il gruppo “Vogliamo il pronto soccorso sulla Montagna Pistoiese” ha inviato lo scorso martedì 3 dicembre, una lettera al Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani, chiedendogli un incontro per manifestarli le preoccupazioni dovute ai continui ostacoli che incontra l’annosa richiesta per dotare nuovamente l’Ospedale Pacini di San Marcello, ora Piot, di un vero Pronto Soccorso.

“Abbiamo preso questa iniziativa – si legge in una nota – soprattutto dopo aver letto sulla stampa le dichiarazioni del Dott. Eugenio Giani: ‘Venite a parlare con me. Vi aspetto nel mio ufficio’.

Affermazioni fatte a seguito della votazione all’unanimità del testo sostitutivo Moz. 2001/2019 del 6 Novembre 2019 Prot. 16654 / 2.18.1, che impegna la Giunta Regionale ‘ad attivarsi rapidamente per il riconoscimento di area particolarmente disagiata ai sensi e con gli effetti del punto 9.2.2 dell’Allegato 1 del Decreto Ministeriale 2 Aprile 2015 N° 70, per la Montagna Pistoiese’”.

LA LETTERA RICHIESTA INCONTRO A EUGENIO GIANI

Al Presidente del Consiglio
della Regione Toscana
Dott. Eugenio Giani

San Marcello Pistoiese, 3 dicembre 2019

Oggetto: Richiesta incontro per i servizi sanitari della Montagna Pistoiese.

Illustrissimo Presidente Giani,

A fine ottobre ci siamo rivolti a lei affinché il Consiglio Regionale desse seguito alla mozione 1381 votata nel maggio scorso all’unanimità dalla Terza Commissione regionale Sanità riguardante il riconoscimento di area disagiata ai sensi del Dm 70 per la Montagna Pistoiese.

Il Consiglio si è espresso invitando la Giunta regionale ad approvare al più presto tale riconoscimento eppure, la proposta che la Montagna Pistoiese possa contare su un ospedale con un Pronto Soccorso sembra incontrare continui ostacoli.

In questi anni lei si è dimostrato vicino alle istanze di questo territorio con dichiarazioni alla stampa. È per questo che avremmo piacere di incontrarla e sottoporre alla sua attenzione le nostre preoccupazioni.

Siamo certi del suo interessamento e attendiamo un cortese riscontro.

Cordiali Saluti,

Emiliano Bracali (Associazione Zeno Colò in difesa dell’ospedale Pacini)
Elio Penna (ANPAS Pubblica Assistenza Campo Tizzoro – Bardalone – Pontepetri)
Marcello Fontana (Abetone vuole vivere)
Sandra Tonarelli (AUSER)
Francesco Gaggini e Gabriele Ferrari (AVIS Comunale Montagna Pistoiese)
Graziella Cimeli e Flavio Ceccarelli (Comitato Promotore “Recupero Ammanco Comunità Montana”)
Marco Ferrari e Eva Giuliani (C.R.E.S.T.)
Ivan Petrucci (Croce Rossa Italiana Comitato di San Marcello P.se)
Simone Pedri (sindacato FIALS di Pistoia)
Maria Grazia Franchi (FNP CISL Montagna Pistoiese)
Romano Biolchini (Misericordia di Cutigliano)
Claudio Gambini (Misericordia Le Piastre)
Amerigo Vivarelli (Misericordia di Pracchia)
Giorgio Cecchini (Misericordia di Prataccio)
Diego Nardini (Misericordia di Popiglio)
Simone Ferrari (“Montagna Pistoiese è qui che voglio vivere”)

Scarica:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email