san[t]ità. PULIZIE A 4 EURO L’ORA E CON RISCHIO-LICENZIAMENTI

Alessandro Tomasi: «Sembra, ma chiedo conferma pubblicamente, che le operatrici si trovino a dover pulire 22 stanze con i bagni più tutte le stanze comuni e ambulatori di un reparto in sole 4 ore». Il nuovo Pd liberista sulle spalle degli sfruttati? E l’appalto passa alla Manutencoop di Bologna «di cui il nostro Comune ha un buon ricordo legato alla gestione dei cimiteri»?
Ospedale San Jacopo. Ora saltano le pulizie...?
Ospedale San Jacopo. Ora saltano le pulizie…?

PISTOIA. Riceviamo dal Consigliere Alessandro Tomasi e pubblichiamo:

L’inaugurazione del nuovo ospedale fu seguita da polemiche e preoccupazioni  per le dipendenti delle pulizie.

Nessun dei tanti scienziati, fino all’inaugurazione, aveva pensato che diminuendo la superficie della struttura potevano diminuire anche le persone addette alle pulizie.

Il motivo però non è solo quello ovviamente.  Quando tutti i servizi si mettono in mano ai privati con la logica del massimo ribasso, è ovvio che questi mirano al guadagno e il primo costo da abbattere purtroppo spesso è quello del personale.

All’ospedale però sembra si raggiungano situazioni paradossali che devono essere assolutamente chiarite.

Alessandro Tomasi-Nel 2013 tutte le lavoratrici riuscirono a salvare il posto diminuendosi le ore di lavoro. Da allora ad oggi non se ne è più parlato. La vicenda però non si è chiusa e pare che si voglia far passare sotto silenzio quello che sta avvenendo.

Sembra che dal 1° luglio cambierà la cooperativa che gestisce le pulizie. La Colser sostiene di non rientrare più nei costi e lascerà tutto in mano alla Manuntencoop di cui il nostro Comune ha un buon ricordo legato alla gestione dei cimiteri!

Nel frattempo però a fine gennaio 2016 tutte le lavoratrici sono state chiamate a firmare un contratto dove venivano diminuite anche di molto le ore di lavoro.

Multe al San Jacopo
Multe al San Jacopo

Sembra, ma chiedo conferma pubblicamente, che le operatrici si trovino a dover pulire  22 stanze con i bagni  più tutte le stanze comuni e ambulatori di un reparto in sole 4 ore. Sembra  che alla fine queste dipendenti guadagnino 5/6 euro l’ora.

Si dice che queste lavoratrici aspettino ancora i soldi dei contratti di solidarietà fatti a luglio 2014 e durati un anno. È vero?

La pulizia dell’ospedale è garantita al meglio. Con l’igiene e la pulizia si può continuare a mirare al ribasso nei costi.

Come è possibile che una cooperativa rinunci all’appalto perché non rientra nei costi e ne subentri un’altra di Bologna? Come verranno tagliati i costi? Sarà nuovamente il personale a subire le conseguenze?

Dove è la sinistra che si riempie la bocca con i diritti dei lavoratori?

Alessandro Tomasi,
Consigliere “Pistoia Domani”


DI QUESTO LA VELINERIA UFFICIALE ASL QUASI SICURAMENTE NON FARÀ MENZIONE, MENTRE È SEMPRE SCESA IN CAMPO CON SOLERZIA QUANDO SI È PARLATO DI PARCHEGGI, PER I QUALI IL POPOLO LAVORATORE DEVE PAGARE A TESTA CHINA…


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “san[t]ità. PULIZIE A 4 EURO L’ORA E CON RISCHIO-LICENZIAMENTI

Lascia un commento