santomato live. WOODSTOCK 50, SOPRATUTTO GIANNA CHILLÀ

1

PISTOIA. Soprattutto Gianna Chillà..

Al Santomato Live si è tenuta la festa (della musica) per la chiusura della nona stagione dei concerti — rigorosamente dal vivo—  ospitati nei locali del circolo di via Montalese. La rassegna dei concerti, come noto, accompagna gli appassionati toscani (e non solo ) all’arrivo del bel tempo che corrisponde anche alla stagione dei grandi festivals di musica che si svolgono un po’ in tutta la regione.

Per l’’occasione si celebrava il cinquantennale del festival di Woodstock che si tenne negli States nell’agosto 1969, l’anno dello sbarco sulla Luna.

E a Santomato il direttore artistico Tony De Angelis coadiuvato nell’organizzazione da Lady Rock Giuliana Monti,ha fatto atterrare una astronave musicale piena di talentuosi Artisti.

Facevano parte del cast Nick Becattini, Marco Bana Pieraccini, Gennaro Porcelli, Fulvio Feliciano ,Leo Milani, Francesco Bottai, Arianna Antinori, Gianna Chillà, Rocco Ferri, PietroTaucher, Marco Polidori, Marco Confetti, Carmine Bloise e Claudio Rogai.

Il pubblico che affollava il locale ha gradito appieno tutti i brani presentati. Tutti gli artisti hanno dato il massimo, ma in particolare abbiamo notato la sorpresa, piacevole, da parte del pubblico in sala nell’essere letteralmente spettinati dalla graffiante Gianna Chillà, cantante romana che tra gli altri suoi progetti ne ha proprio uno dedicato a Janis Joplin,e quindi celebrando Woodstock, ha graffiato amabilmente l’anima musicale dei presenti.

Grande e bella celebrazione del più famoso festival rock quindi, grande festa della musica, ma, concedetemi questa affettuosa chiusura …soprattutto Gianna Chillà!

[Gianluca Risi]

2
3
4
5

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email