SAP. SBARCHI E MALATTIE: PRIMO CASO DI POLIZIOTTO POSITIVO ALLA TBC

Immigrati allo sbarco
Immigrati allo sbarco

PISTOIA. Il Sap, già il 24 maggio, era intervenuto per denunciare le condizioni di particolare disagio e la grave situazione igienico sanitaria del personale impiegato nei servizi di controllo ed accompagnamento di cittadini stranieri appena sbarcati in Italia.

Purtroppo il grido d’allarme che il Sap aveva lanciato non ha avuto adeguata risposta, infatti Politica e Amministrazione hanno minimizzato i problemi segnalati, sicuramente per diminuire le proprie responsabilità.

Che le nostre preoccupazioni erano fondate, lo dimostrano i fatti: proprio oggi abbiamo appreso che a Pistoia, dopo altre città italiane , un poliziotto è risultato essere positivo agli esami per la Tbc dopo un periodo di aggregazione presso i centri di prima accoglienza nel sud Italia.

È necessario sottolineare che giocare con la salute dei poliziotti, non giova a nessuno; tanto meno alle famiglie dei colleghi, che per motivi di lavoro vengono colpite direttamente , da quelle che sono solo mancanze e carenze.

Il Dipartimento, quale datore di lavoro , ha la responsabilità della salute dei poliziotti, del rispetto della normativa 626 e delle profilassi previste per legge.

Il Governo e l’Amministrazione debbono assumersi la diretta ed unica responsabilità.

Per il Sap al primo posto c’è la salute dei poliziotti e continueremo a denunciare le gravi mancanze che sono costretti a subire gli uomini in divisa quotidianamente.

Il Segretario Provinciale
Andrea Carobbi Corso

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento