SCA ITALIA PRESENTA IL SUO PRIMO BILANCIO SOCIALE ITALIANO

E inaugura due nuovi impianti per una maggiore sostenibilità ambientale: uno di raccolta e trattamento delle acque piovane a Altopascio, uno di collettamento e trattamento delle acque di scarico a Lucca
Alberto Baccini, sindaco di Porcari, Maurizio Marchetti, sindaco di Altopascio, Emiliano Mazzola, site Manager del sito di Altopascio e Membro del Country Management Team SCA Italia, Matteo Francesconi, Assessore all’Ambiente del comune di Capannori, Massimo Minaudo, Amministratore Delegato SCA Italia
L’inaugurazione. Foto 1

LUCCA-ALTOPASCIO. Alla presenza del sindaco Maurizio Marchetti di Altopascio, del sindaco Alberto Baccini di Porcari e dell’assessore all’Ambiente del Comune di Capannori Matteo Francesconi, Sca ha inaugurato due nuovi impianti: uno di raccolta e trattamento delle acque piovane ad Altopascio, uno di collettamento e trattamento delle acque di scarico presso lo stabilimento di Lucca.

Sca Italia, azienda leader mondiale nei settori dell’igiene e del forestale con i suoi brand Tena, Nuvenia, Tempo, Tork, Demak’Up e Libero, presenta oggi il suo primo Bilancio Sociale dedicato esclusivamente al mercato italiano.

Il Bilancio Sociale, rilasciato dal Gruppo Sca a livello globale già da diversi anni, è pubblicato per la prima volta in relazione al mercato italiano e presenta gli obiettivi raggiunti dall’azienda in tre diversi ambiti: valore finanziario, valore sociale e valore ambientale. Come principale proprietario di foreste in Europa, infatti, Sca considera prioritaria la gestione sostenibile di tutte le risorse e considera la sostenibilità un valore integrante delle sue attività e riferimento fondamentale del proprio modello di business.

In occasione dell’evento, inoltre, Sca ha inaugurato ufficialmente due nuovi progetti per il risparmio energetico e la riduzione dell’impatto ambientale dei suoi stabilimenti di Lucca e Altopascio.

In particolare, presso la sede di Altopascio è stato realizzato per la prima volta al mondo nel settore Tissue un impianto prototipale di filtrazione delle acque piovane, che permetterà all’azienda di ridurre fino al 20% l’approvvigionamento d’acqua dalla falda sotterranea, con una diminuzione dell’emungimento pari alla medesima quantità di acqua contenuta in 10 piscine olimpioniche.

SCA_STabilimento di Altopascio
SCA Stabilimento di Altopascio

Presso l’impianto Sca di Lucca è stato invece realizzato un progetto di collettamento e trattamento delle acque di scarico, che ha portato questo stabilimento a posizionarsi tra i migliori 3 siti di Sca Europa per il ridotto consumo d’acqua.

“La presentazione del Bilancio Sociale e dei due progetti innovativi nella sostenibilità energetica e ambientale sono la dimostrazione del costante impegno di Sca nei confronti dell’ambiente”, ha affermato Massimo Minaudo, Country Manager Sca Italia.

“Sca, infatti, si pone come obiettivo il continuo miglioramento delle sue pratiche, la riduzione dell’impatto ambientale e lo sviluppo di progetti dedicati all’ambiente e a favore delle comunità in cui è inserita”.

[de pietro – sca]

Didascalia foto 1: Alberto Baccini, sindaco di Porcari, Maurizio Marchetti, sindaco di Altopascio, Emiliano Mazzola, site Manager del sito di Altopascio e Membro del Country Management Team SCA Italia, Matteo Francesconi, Assessore all’Ambiente del comune di Capannori, Massimo Minaudo, Amministratore Delegato SCA Italia.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento