SCIE CHIMICHE, GEOINGEGNERIA, PESTICIDI: DIFENDIAMO LA TERRA

Martedì 19 maggio incontro al Circolo Arci “Parco Verde” con l’Associazione “Riprendiamoci il Pianeta” e il Gas Colle-Quarrata
VolantinoSCIE-coscienzaPISTOIA-2015_
Il volantino

QUARRATA. Su iniziativa dell’associazione Riprendiamoci il Pianeta (http://riprendiamociilpianeta.it/chi-siamo/ ) – Movimento di Resistenza Umana (sede territoriale della Toscana) in collaborazione con il Gas (Gruppo Acquisto Solidale Biologico) di Colle-Quarrata (www.gascolle.it ) martedì 19 maggio alle ore 21 presso la sala conferenze del Circolo Arci “Parco Verde” in via Galigana 417 a Olmi si terrà il terzo incontro di un ciclo di conferenze sul tema “Scie Chimiche-geongegneria-pesticidi-difendiamo la nostra coscienza e la nostra terra”.

Relatrici dell’incontro saranno Magda Piacentini (referente dell’associazione Riprendiamoci il Pianeta) che affronterà il rema delle “Scie chimiche e geoingegneria” e la dottoressa Silvia Franzini (laureata in chimica presso l’Università degli studi di Milano, esperta nel settore dei pesticidi, referente di Gas Colle – Quarrata) che parlerà proprio sui pesticidi.

“Il complesso fenomeno delle cosiddette scie chimiche – si legge nella presentazione della serata – consiste in una vera e propria aggressione alla vita di questo pianeta, attuata da un coordinamento di forze che vede implicate tutte le maggiori potenze mondiali. Questo vero e proprio crimine contro l’umanità e il pianeta consta in operazioni massicce di irrorazione in atmosfera di sostanze di varia natura: metalli pesanti, nanotecnologie, nano particelle, batteri e virus geneticamente modificati, e chissà che altro ancora, associate all’uso di tecnologie atte a modificare sia l’assetto ambientale che quello delle coscienze umane.

Basta scie chimiche
Basta scie chimiche

“I pesticidi, alla stregua delle scie chimiche, esprimono un’aggressione alla vita e sono effetto della medesima cultura di morte, dominio e controllo sulla biosfera. La manipolazione del clima per mezzo di aerosol ed onde elettromagnetiche sconvolge i delicati equilibri della natura. I fenomeni atmosferici divengono sempre più estremi, ogni anno compaiono nuovi batteri che flagellano le colture. Gli stessi burattinai che manipolano il clima e sconvolgono l’ambiente, una volta creato il problema si presentano con il rimedio. E così pesticidi e sementi biotech vengono spacciati come le uniche soluzioni possibili, per di più spesso imposte per legge con la complicità di organismi politici corrotti”.

“Questa conferenza – continua la nota – è un’occasione per informarsi e divenire consapevoli di queste gravi minacce per la vita umana. All’inizio della serata Silvia Franzini tratterà dei pesticidi, a seguire Magda Piacentini ci introdurrà alla geoingegneria. Due argomenti che sono distanti l’uno dall’altro solo in apparenza. Nella realtà, l’ingegnerizzazione del cielo e della terra sono espressione di una medesima volontà di asservimento del pianeta, a logiche ed interessi sempre meno umani. È in atto una guerra che si gioca fondamentalmente nelle nostre coscienze. Ogni spazio di consapevolezza che riusciamo a conquistare è un lembo di terreno che abbiamo sottratto ai manipolatori del cielo e della terra”. Nel corso della serata sarà distribuito materiale informativo e sarà possibile firmare la petizione nazionale contro le scie chimiche.

Info: Tommaso Agostini – 339/5332653 – tom.agostini@gmail.com

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “SCIE CHIMICHE, GEOINGEGNERIA, PESTICIDI: DIFENDIAMO LA TERRA

  1. E’ in programma uno studio con il CNR per analisi chimiche ad alta quota, durante la serata , se ci sarà la possibilità esporrò alcuni dettagli tecnici.

    Daniele Manetti (da fb)

Lascia un commento