SCOMPARE A PRATO PAOLO NIERI DELL’ANATRÀ, UNO DEI PIONIERI DEL CALCIO GAYFRIENDLY IN ITALIA

Aveva 57 anni. Ha dedicato la sua vita alla lotta contro l’omofobia

Così su un profilo romano viene ricordato Nieri Dell’Anatrà

PRATO. [a.b.] A 57 anni scompare Paolo Nieri Dell’Anatrà, fervido esempio di tenacia e passione nella lotta contro l’omofobia. Dopo avere studiato Scienze Politiche ha gestito la rete di rilevatori statistici e di dati di marketing nelle zone di Toscana, Umbria, Emilia Romagna per De Agostini Spa dal 1998 al 2013. È stato anche responsabile sulla giurisprudenza Reach delle schede di sicurezza, redazione controllo raccolta, automazione e fornitura delle stesse presso la Pistoiese Lubrificanti srl. Persona gentile, generosa è stato molto attivo nell’Arci Gay. Si era candidato alle elezioni amministrative a Prato per Più Europa che così lo ricorda:

Caro Paolo,

la notizia della tua scomparsa ci ha colto tutti alla sprovvista e non puoi immaginare il dolore. Sono ancora lì le tue parole, scritte sulla nostra bacheca neanche una settimana fa, in cui ci promettevi che saresti tornato presto al nostro fianco.

Nonostante le tue condizioni di salute non fossero già delle migliori, ti sei comunque candidato alle amministrative del 2019 portando la tua sensibilità, educazione ed esperienza all’interno della lista e della nostra giovane squadra. Ci hai insegnato, col tuo esempio, dei valori che porteremo sempre con noi.

Che la terra ti sia lieve.

Assemblea iscritti +Europa Prato

Le sue grandi passioni sono state tra l’altro la cucina e la politica, argomenti presenti in molti suoi post su facebook. Animo solare e positivo, ma anche “umile, buono, gentile e pacato” , capace di strappare sempre un sorriso a tutti, è stato sopratutto un punto di riferimento di sportività ed eleganza. Ha fondato nel 2008 a Firenze  la Revolution Soccer Team, una quadra di calcetto a maggioranza omosessuale che da anni porta avanti le sfide sul campo fatte di allenamenti e tornei e le battaglie fuori per il rispetto dei diritti civili.

Una squadra, presieduta da Nieri Dell’Anatrà che si è affermata a livello nazionale ispirando il documentario “Il giocatore invisibile” del regista Matteo Tortora e promuovendo un torneo diventato internazionale (Florence International Soccer Tournament).

“Caro Paolo, grazie a te molto di noi hanno calcato per la prima volta il campo da gioco di un torneo arcobaleno. Continueremo a giocare e a vincere l’omofobia anche per te!” si legge in un profilo facebook romano.

Paolo Nieri Dell’Anatrà era conosciuto in tutta Italia e lascia un vuoto enorme sopratutto nella comunità gay.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email