“SCUOLA CHIAMA IMPRESA”, A PISTOIA LA COOPERATIVA NASCE FRA I BANCHI DI SCUOLA

L'incontro
L’incontro

PISTOIA. Una scuola di ballo, un elettromeccanico, una biblioteca digital, un servizio sos taxi e anche un autobus con pianobar. Sono alcuni dei progetti imprenditoriali nati dall’esperienza di “Scuola chiama impresa: la cooperazione è presente 2!” l’iniziativa promossa a Pistoia da Confcooperative Toscana Nord e Camera di Commercio di Pistoia per diffondere la cultura cooperativa nelle scuola superiori.

Il progetto, giunto alla sua seconda edizione, ha coinvolto 7 istituti del territorio pistoiese, 32 classi e 624 studenti per un totale di 136 ore di formazione dando vita a 60 idee imprenditoriali che hanno riguardato in particolare il settore dell’elettronica, della ristorazione, l’ambito ricreativo per bambini e ragazzi e il sociale.

coop1Nel progetto sono state coinvolte 19 cooperative che hanno partecipato agli incontri formativi in aula e hanno ospitato gli studenti nelle loro sedi con l’ausilio di esperti del settore di Confcooperative e imprenditori di aziende e associazioni nate nell’ambito del Progetto Policoro che hanno dato il loro contributo nel percorso formativo.

Obiettivo è stato quello di trasmettere la cultura all’autoimprenditorialità nei più giovani con la specifica dell’impresa cooperativa facendo conoscere inoltre le opportunità che il sistema Confcooperative mette a disposizione dei giovani per orientarsi e formarsi al termine del percorso scolastico.

Proprio per questo motivo è nata la collaborazione con il Progetto Policoro, l’esperienza promossa dalla Cei dal 1994 per aiutare i giovani a sviluppare le proprie idee imprenditoriali confrontandosi con la sostenibilità dei loro progetti.

coop3“Anche per questo anno scolastico – ha spiegato Fabrizia Fagnoni, presidente territoriale di Confcooperative Toscana Nord – la collaborazione con la Camera di Commercio ha dato spazio ai giovani per esprimere idee e sperimentarsi nei panni di imprenditori cooperatori. Sono sicura che in un prossimo futuro alcune di queste intuizioni troveranno una concretizzazione, magari con una start up.

“I ragazzi hanno necessità di informazioni e di orientamento sulle opportunità a loro disposizione: i percorsi di educazione cooperativa, il servizio civile, la collaborazione per l’alternanza scuola lavoro sono azioni che il sistema Confcooperative offre ai giovani proprio per raggiungere questo fine”.

“Questa seconda edizione – spiega Stefano Morandi, presidente della Camera di Commercio di Pistoia – rappresenta un’iniziativa importante che vuole valorizzare il rapporto fra la scuola e le imprese. Merito a Confcooperative di aver organizzato questa occasione di incontro e confronto.

“È fondamentale valorizzare i giovani e il loro ruolo nell’ambito della prossima entrata nel mondo del lavoro e questo vale per ogni settore di impresa. Ben venga questo tipo di iniziativa ancora di più se promosso dal mondo cooperativo speciale per le finalità che lo contraddistinguono che non sono di natura economica ma spesso legate al sociale”.

[lorenzo galli torrini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento