scuola di musica verdi. APPROVATO IL RIMBORSO PER IL MANCATO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ

La decisione della giunta su proposta dell’assessore alla Cultura Simone Mangani. Previsto inoltre di escludere, per l’anno scolastico 2020/2021, l’applicazione della penale per il ritardato pagamento delle tariffe di frequenza della scuola

Palazzo Martini a Prato. Sede della scuola di musica Verdi

PRATO. Martedì scorso, su proposta dell’assessore alla Cultura Simone Mangani — la giunta ha approvato il rimborso per il mancato svolgimento dell’attività didattica e la sospensione dell’applicazione della penale per il ritardato nel pagamento causa emergenza Covid-19, per quanto riguarda la Scuola di Musica comunale “Giuseppe Verdi”.

La delibera nello specifico prevede di autorizzare il rimborso delle quote già pagate nel solo caso in cui la lezione non sia effettuabile a distanza e il suo recupero non sia possibile per ragioni dovute al perdurare delle stringenti misure di prevenzione del contagio da Covid-19 o per ragioni tecniche/organizzative attribuibili alla scuola.

Prevede inoltre di escludere, per l’anno scolastico 2020/2021, l’applicazione della penale per il ritardato pagamento delle tariffe di frequenza della scuola e di annullare il termine di presentazione dell’attestazione Isee, che consente l’applicazione di riduzioni tariffarie in base alla fascia di appartenenza e di autorizzare pertanto la revisione delle tariffe già applicate in caso di presentazione dell’attestazione Isee oltre il termine finale originariamente previsto (30 settembre).

[comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email