scuola la balena. “NON AMMETTO LA FALSIFICAZIONE DEI FATTI REALI”

Il consigliere comunale Elena Bardelli risponde alle critiche sollevate dall'ex vicesindaco Daniela Belliti
Elena Bardelli

PISTOIA. Sono ben accette le critiche costruttive, che propongono all’Amministrazione comunale scelte politiche diverse, e risultano legittime e tollerabili anche quelle di semplice dissenso, che mantengono comunque vivo il confronto e il dialogo politico; sono però inaccettabili le polemiche dettate da disonestà intellettuale nonché basate su falsità o parziali verità manipolate a proprio uso e consumo. 

È il caso dell’intervento sui giornali della sig. ra Daniela Belliti, ex vicesindaco di Pistoia, a proposito della inaugurazione della scuola materna “La Balena”, dopo i lavori di ristrutturazione dovuti all’adeguamento alla normativa sulla sicurezza.

Al fine di evitare una cattiva informazione, desidero intervenire per ribattere, argomentando, le sue affermazioni. Innanzitutto se l’ex vicesindaco, insieme alla sua giunta, avesse impiegato soltanto una minima parte del tempo e dell’impegno utilizzati per minimizzare il lavoro svolto dall’attuale amministrazione a risolvere l’annoso problema dell’edilizia scolastica, probabilmente non ci avrebbe consegnato una situazione così disastrosa.

L’edificio ristrutturato

In secondo luogo il Comune ha sempre specificato che le verifiche strutturali sulla scuola sono state svolte dalla giunta Bertinelli; ma la progettazione dei lavori è stata finanziata interamente con risorse messe a bilancio dalla giunta Tomasi, mentre gli interventi sono stati effettuati esclusivamente con i fondi regionali richiesti da quest’ultima e con le risorse finanziate dalla Fondazione Caript, rese pubbliche fin dalla loro erogazione nel luglio 2017, senza quindi utilizzare mutui destinati ad altro tipo di interventi.

In secondo luogo non c’è stata nessuna fusione di scuole e nessuno ha cambiato il nome dell’asilo; la denominazione “La Balena-Chiazzano” è stata creata in accordo con le famiglie in un’ottica inclusiva per accogliere tutti: non solo chi frequenta già “La Balena”, ma anche i bambini dell’asilo di Chiazzano.

In terzo luogo le modalità del trasporto, che sarà garantito anche in futuro poiché la scuola offre comunque il suo servizio anche alle famiglie di Chiazzano, sono state concordate con i genitori. Infine il Comune non ha effettuato nessuna inaugurazione presso “L’Argine” a Bonelle: per questo né il comitato civico né altra associazione sono stati invitati. Sabato scorso il sindaco Tomasi e l’assessore Frosini hanno soltanto incontrato le insegnanti e i genitori dei bambini iscritti alla scuola materna in vista dell’inizio dell’anno scolastico, nell’ambito di un “Open day”.

Il giorno dell’inaugurazione, che la dirigente e le insegnanti in accordo con il Comune stanno progettando, deve essere ancora fissato e verrà ufficialmente comunicato all’intera cittadinanza.

Personalmente accetto ogni tipo di critica, anche violenta, ma non ammetto la falsificazione dei fatti reali.

Elena Bardelli — Consigliere comunale Fratelli d’Italia-Pistoia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email