scuola & lavoro. TORNA “LA BANCA TRA I BANCHI”

istitutocapitiniagliana
Il Capitini di Agliana

QUARRATA-AGLIANA. [a.b.] Per il settimo anno consecutivo, l’istituto Capitini – settore economico di Agliana in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese ripropongono agli studenti delle classi quinte Igea, Mercurio e dell’Istituto Capitini il corso di alta formazione “La Banca tra i banchi” a seguito dei positivi risultati formativi raggiunti negli anni scorsi.

“Con l’occasione – si legge nella offerta complementare dell’istituto Capitini – due protagonisti del tessuto sociale ed economico della piana pistoiese (ognuno nell’ambito dei propri ruoli) colgono l’occasione per una rivisitazione e un adeguamento delle precedenti edizioni per evidenziare l’evoluzione dei sistema bancario del credito cooperativo e la prospettiva organizzativa delle virtualizzazione della banche con il supporto di sistemi telematici”.

In questa ottica saranno affrontati, oltre ai temi generali sul funzionamento del sistema bancario in generale, le specificità e le peculiarità del credito cooperativo e come la Bcc di credito cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese si sta muovendo nell’ambito di una virtualizzazione di alcuni sportelli bancari.

Il corso, come consueto e coerentemente con gli obiettivi formativi ed educativi, si concluderà presso l’auditorium Marcello “Cesare” Fabbri della sede centrale della Banca a Quarrata nella primavera del 2016 con la premiazione finale del primo classificato del corso e la consegna degli attestati di partecipazione.

La presentazione di una delle scorse edizioni
La presentazione di una delle scorse edizioni

Le ragioni che sono alla base della riproposizione del corso sono:

  • – la diffusione di principi di cultura finanziaria e del risparmio nelle nuove generazioni
  • – l’arricchimento dei curricoli professionali degli studenti di un istituto del settore economico
  • – l’approfondimento delle attività bancarie previsto come attività dei programmi didattici curriculari
  • – la conoscenza del modello d’impresa delle banche di credito cooperativo come progetto e fattore dello sviluppo economico e sociale del territorio d’appartenenza

A partire dal prossimo mese di aprile sono previsti almeno otto incontri-lezioni gestite da un docente del “Capitini” con un esperto della banca con esame finale conclusivo che verteranno su vari argomenti: il settore finanziario e la funzione creditizia, la vigilanza sugli enti creditizi e le forme di raccolta bancaria, le attività degli uffici fidi per l’erogazione dei prestiti, le specificità delle banche di credito cooperativo attraverso l’analisi dello statuto della banca di credito cooperativo, i controlli esterni sulle bcc per l’accertamento della mutualità prevalente, l’home banking e la virtualizzazione degli sportelli bancari.

Agli studenti che avranno superato con profitto il corso sarà consegnato un attestato di partecipazione nell’auditorium Marcello “Cesare” Fabbri della sede centrale della Banca a Quarrata, con premiazione (150 euro) dello studente/studentessa che ha riportato la migliore valutazione nella prova finale. I primi tre studenti classificati potranno accedere ad uno stage presso gli uffici della sede centrale o delle filiali della Banca di Credito Cooperativo.

La progettazione e il coordinamento del corso sarà curato dal professor Lorenzo Gerace (docente di Economia Aziendale) mentre il referente della Bcc sarà Emanuela Ferri.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento