scuolabus abusivo. MOVIMENTO NAZIONALE PRATO: DALLA COMUNITÀ CINESE UN ENNESIMO ESEMPIO DI ARROGANZA E SFREGIO DI QUALSIASI REGOLA

Presutti Gallinella: “Come Movimento Nazionale Prato, saremo sempre in prima linea a denunciare questi episodi, che ormai a Prato, da troppo tempo, sono all“ordine del giorno”

L’intervento della Polizia

PRATO. Come faremmo senza la comunità cinese, senza la loro ostinata mancanza di rispetto per la città che li ospita, senza il loro palese disprezzo delle regole e del vivere comune, si chiede Umberto Presutti Gallinella, portavoce del Movimento Nazionale Prato?

Nel corso degli anni non ci siamo fatti mancare nulla: sfruttamento di manodopera clandestina, ditte fantasma che ogni anno chiudono e riaprono sotto altro nome, un degrado senza uguali in determinate zone della città, quindi, poteva forse mancare un bel servizio scuolabus abusivo?

Ovviamente no, continua Presutti.

Di fronte a questo ennesimo esempio di arroganza e sfregio di qualsiasi regola, non ci aspettiamo risposte dall’amministrazione comunale, visto che il sindaco ha definito più volte le cinquemila imprese cinesi del Macrolotto come “il vanto e l’orgoglio di Prato”, ma come Movimento Nazionale Prato, saremo sempre in prima linea a denunciare questi episodi, che ormai a Prato, da troppo tempo, sono all’ordine del giorno.

Umberto Presutti Gallinella

Movimento Nazionale Prato

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email