scuole. APPELLO AI MINISTERI PER IL “PETROCCHI”

Michela Locicero

PISTOIA. Riceviamo la comunicazione trasmessa che proponiamo integralmente ai lettori:

Ill.mi Ministri Salvini e Bussetti, compongo la presente quale portavoce del Consiglio di Istituto del Liceo in oggetto, per rappresentare a Codesti Ill.mi Ministeri, che nell’imminenza della riapertura dell’anno scolastico, l’Istituto Artistico Policarpo Petrocchi, è sprovvisto di aule per una quantità di circa una dozzina di unità.

 La circostanza si manifesta alla prossimità della riapertura, nonostante che l’organo scrivente, abbia sostenuto numerose manifestazioni di protesta e sensibilizzazione degli enti locali (Provincia e Comune di Pistoia) che però, non hanno portato soluzioni alternative di risoluzione, fatta salva l’ipotesi di impiego della ex sede della Polizia di Stato Sez. Stradale (in via Anguillara), una sede capiente, ma non provvista dei requisiti del caso di un complesso a destinazione scolastica.

Altre soluzioni, seppur precarie, avrebbero permesso di sopportare un rientro a scuola, in modo sufficientemente utile allo svolgimento delle lezioni, con un grande sollievo per gli allievi tutti.

Il plesso “Liceo Petrocchi” è un prestigioso fabbricato di rilevanza storica che ha una pesante ipoteca funzionale, dovuta al degrado della copertura solo parzialmente recuperata con i finanziamenti e interventi della comunità dei genitori e della Provincia di Pistoia.

Questa ultima, versa oggi in un sistematico stato di default economico e non dispone, né disporrà, delle risorse minime per recuperare la porzione dell’Istituto. Il liceo è oggi suddiviso in tre succursali, con un costo gestionale non trascurabile e un disagio sofferto da molto tempo da docenti e allievi.

Per quanto sopra, il Consiglio di Istituto, consapevole delle problematiche connesse all’ipotesi di un’eventuale recupero con manutenzione straordinaria della ampia porzione delle sede principale – anche sottoposta a vincoli di tutela dei Beni Culturali e Ambientali – chiede che gli Ill.mi Ministeri in indirizzo, dispongano dei provvedimenti necessari alle misure ritenute necessarie per permettere il raggruppamento delle succursali sopraccennate, utilizzando eventuali plessi disponibili nella prossimità dell’odierna sede principale, ubicata in Piazzetta San Pietro.

Restando a disposizione per i chiarimenti correlati alla più sintetica esposizione scritta  porgo, a nome dell’intero Consiglio di Istituto i più ossequiosi saluti, confidando in una attenzione per la rapida soluzione dell’incresciosa situazione.

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento