SEL ON THE RAILWAY, UNA MATROPOLITANA PER LA TOSCANA

Il tracciato della linea ferroviaria Firenze-Viareggio
Il tracciato della linea ferroviaria Firenze-Viareggio

PISTOIA. Si terrà giovedì 17 luglio, in treno da Pistoia a Lucca, “Sel on the railway: una metropolitana per la Toscana”, giornata in difesa della rete ferroviaria.

Un’iniziativa di Sel Toscana e delle federazioni di Pistoia e Lucca, per dire si al raddoppio e alla velocizzazione della ferrovia Pistoia-Lucca-Viareggio.

L’incontro inizierà con il ritrovo dei partecipanti alla stazione Fs di Pistoia, alle 17 in punto. È prevista la partecipazione delle onorevoli Nicchi e Petraglia e del consigliere regionale Mauro Romanelli; ascolteremo musica e canzoni de “La mia s’ignora”, verranno distribuiti i volantini sull’iniziativa, poi tutti e tutte insieme saliremo alle 17:44 sul treno per Lucca.

Durante il viaggio distribuiremo materiale informativo ai passeggeri già in treno, converseremo con loro e offriremo della limonata fresca. Se il capotreno ce lo permetterà, faremo anche un po’ di musica dal vivo. Ci fermeremo anche alle stazioni intermedie di Montecatini Terme-Monsummano (17:57), Montecatini Centro (18:01), Pescia (18:12), Altopascio (18:20) fino a quando, alle 18:29, arriveremo a Lucca. Qui, con i sindaci di Lucca e Pistoia e tutti i presenti ascolteremo le canzoni de “La mia s’ignora” e distribuiremo dei volantini riguardanti la giornata.

Che cosa vogliamo ottenere con questa iniziativa?

Sappiamo che nell’area Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, vive circa il 40% dell’intera popolazione della Toscana (quasi 2 milioni di abitanti a fronte di un complessivo di 3.679.000 abitanti). Qui si realizza quasi il 50% della produzione economica regionale e l’unica risposta che è stata data, ad oggi, all’esigenza di mobilità delle persone e delle merci, è l’intenzione di realizzare la terza corsia sull’autostrada A11 Firenze/Mare. La terza corsia costerà oltre due miliardi di euro: una scelta di ulteriore cementificazione della Toscana che, se le previsioni saranno rispettate, andrà a regime nel 2025. Saremo gli unici in Europa con un modello di mobilità individuale tutta su gomma, ereditata dal secolo scorso.

In Europa ovunque, si sperimentano soluzioni diverse di mobilità preparando gradualmente l’alternativa. La competitività del Paese dipenderà tutta dagli esiti di questa sfida giocata in campo europeo. Il 17 gennaio 2014 i sindaci di Pistoia e Lucca, Bertinelli e Tambellini hanno proposto un’iniziativa istituzionale congiunta alla Regione, ai sindaci e ai presidenti delle province di Lucca, Pistoia, Prato e Firenze a favore del raddoppio e della velocizzazione della linea ferroviaria Viareggio-Firenze. Iniziativa volta ad accelerare gli interventi per la realizzazione di un efficiente collegamento metropolitano lungo la tratta Viareggio-Lucca-Pistoia-Prato-Firenze.

Pendolari alla stazione di Pistoia
Pendolari alla stazione di Pistoia

Il 21 gennaio 2014, il Presidente della regione Enrico Rossi ha espresso la necessità di un raddoppio di binario nella linea Pistoia Viareggio per velocizzare i tempi di percorrenza, affermando che “per raddoppiare la Pistoia-Lucca servono solo 400 milioni” e che “non è una spesa eccessiva per una linea utilizzata da 40mila pendolari al giorno”. Rossi ha aggiunto: “Governo e Ferrovie devono ora occuparsi prioritariamente del Tpl e fare gli investimenti necessari”. “la Regione è pronta a fare la sua parte, contribuendo all’investimento”.

Chiediamo al Governo Renzi quali risoluzioni intende adottare per risolvere i bisogni della mobilità delle persone e delle merci nella nostra area, in modo da poter soddisfare l’esigenza dei collegamenti veloci tra le diverse città e il capoluogo regionale con il minor impatto ambientale possibile. La necessità è quella di poter cadenzare il flusso delle corse sui molti tratti a binario unico in termini molto più rapidi e frequenti di quanto si verifica ora, investendo in treni ed in sistemi di segnalazione più moderni per alleviare i disagi dei pendolari e favorire l’utilizzo della ferrovia per gli spostamenti di studenti e lavoratori in questo pezzo della Toscana.

[sel toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento