senno di poi. SE BOLOGNINI NON FOSSE STATO FATTO FUORI…

Eugenio Patrizio Mungai, fatto fuori da Lunardi

SERRAVALLE P.SE. Era il Maggio del 2010 quando la Giunta di Pd del Sindaco di Serravalle pistoiese Renzo Mochi mise alla porta Ermanno Bolognini con lo stile ben noto della “purga staliniana”.

Allora, il Pd era di Bersani, aveva maggioranze bulgare e il renzismo non esisteva: Bolognini, infilò la porta e uscì dalla giunta, senza tante esitazioni.

Ci risulta che alcuni “incaricati” avrebbero inutilmente tentato nei giorni precedenti al voto amministrativo, una manovra di riavvicinamento e recupero” dell’ex politico locale, senza molta fortuna: il maldestro tentativo era chiaramente riferito al “serbatoio dei voti” detenuti da Ermanno Bolognini e che sembrano mancati all’appello.

Oggi che la giunta di Mungai è stata “fatta fuori” con una differenza di soli cinque voti, viene da chiedersi cosa sarebbe successo alla recente competizione elettorale se l’episodio del 2010 non si fosse consumato…

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “senno di poi. SE BOLOGNINI NON FOSSE STATO FATTO FUORI…

  1. vi siete dimenticati della Bardelli, risulta che anche lei è stata fatta fuori perchè non gradita. Con Bolognini e Bardelli avrebbero fatto un successone: adesso c’è anche da aspettarsi che si capovolga la situazione. E ci sarebbe da ridere davvero

Lascia un commento