SENTIERO ITALIA: LO STATO DEI LAVORI DI RIPRISTINO

Le attività di recupero della sentieristica curate dal Cai dovrebbero concludersi nei primi mesi del 2019
Il Libro Aperto

MONTAGNA PISTOIESE. L’idea de Il Sentiero Italia, una rete di cammini che percorre tutto l’arco alpino e la dorsale appenninica, fino all’Aspromonte e le isole maggiori, nacque il 19 giugno 1983 su intuizione dell’Associazione Sentiero Italia e grazie al Club Alpino Italiano, quel sogno iniziale sta per trasformarsi in un progetto reale e permanente, affidato alle cure e all’impegno di centinaia di soci volontari del Cai.

La prima fase del progetto di recupero è attualmente in corso.

Iniziata la scorsa primavera, prevede il ripristino della sentieristica che attraversa l’intero Paese da est ad ovest e da nord a sud.

Obbiettivi prioritari sono: la raccolta delle informazioni sullo stato attuale del percorso, la progettazione e la programmazione con la realizzazione di tutti gli interventi necessari per la percorribilità.

Le attività dovrebbero concludersi nei primi mesi del 2019.

Dal comunicato del Cai dell’ottobre scorso si apprende che delle circa 370 tappe (il numero esatto si conoscerà solo alla fine della ricognizione) che suddividono i circa 6.880 km del Sentiero Italia, ne sono state rilevate e verificate 237, per un totale di circa 4.150 km, identificando oltre 100 posti tappa con strutture di vario tipo per l’accoglienza.

Circa 500 soci sono stati identificati come referenti delle singole tappe e sono all’opera, ognuno per il territorio di competenza, nell’individuazione dei percorsi, dove non siano più ben identificabili e nella posa della segnaletica con il nuovo logo del Cai.

[fonte comunicato Cai]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email