SENZA CARESTIA DI SENTIMENTO. LEONARDO, L’UOMO E LA NATURA

Prosegue il progetto "Leonardo e la luna". Domani lunedì 28 a Palazzo Banci Buonamici conferenza della dottoressa Alessia Cecconi
L’invito

PRATO. [a.b.] Nel 2019 si celebreranno i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e i 50 anni dallo sbarco sulla Luna. Come sono legati questi due eventi?

Di questo e altro si parla all’interno del progetto “Leonardo e la luna”, ovvero “Leonardo sta alla luna come 500 sta a 50” promosso dal Museo di Scienze Planetarie – Fondazione Parsec in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci e dei 50 anni dall’allunaggio dell’Apollo 11 il 20 luglio 1969.

Domani lunedì 28 Gennaio si terrà la seconda conferenza del ciclo, realizzato con il contributo della Regione Toscana.

Il progetto!

L’incontro a cura della storica dell’arte Alessia Cecconi (direttrice della Fondazione Cdse) è dedicato all’esplorazione del pensiero di Leonardo su uomo e natura attraverso la lettura incrociata degli scritti (lettere, trattati, appunti in margine ai disegni) e dei suoi disegni (di anatomia, botanica, geologia, emozioni umane ed espressioni facciali).

Ricerca scientifica ed espressione grafica corrono di pari passo nell’indagine su uomo e natura, in quanto per capire e spiegare ogni manifestazione umana e naturale “è necessario figurare e descrivere”, “perché quanto più minutamente descriverai, tanto più confonderai la mente del lettore e più la removerai dalla cognizione della cosa descritta”.

La conferenza si terrà nella Sala Biagi del Palazzo Banci Buonamici, Vai Ricasoli 25, Prato. Inizio ore 21:15.

Ingresso libero e gratuito.

Per informazioni: 0574 44771 oppure info@museoscienzeplanetarie.eu

L evento è patrocinato dalla Provincia di Prato.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento