SERIACOPI ALLA LIBRERIA “LO SPAZIO”

Massimo Seriacopi
Massimo Seriacopi

PISTOIA. Oggi, sabato 7 marzo alle 18, alla libreria Lo Spazio di via dell’Ospizio, secondo incontro del ciclo di conferenze promosso dall’Associazione Metandro, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e pubblicato nel catalogo ufficiale della Provincia di Pistoia Sistema di Educazione degli Adulti. Il ciclo di tre conferenze dal titolo “Per più vedere per più farvi amici. Luce, cultura, civiltà” verterà sulla metafora della luce e sulla luce come metafora.

La luce può essere sottoposta ad analisi attraverso lo studio della letteratura, attraverso la conoscenza dei significati di cui essa si colora nello spazio del sacro, attraverso la lettura e la visione dell’arte figurativa, diventando sostenibile e fonte di pensiero civile condiviso. Un interrogativo ci preme mettere in evidenza: È sempre giusto e sostenibile fare chiarezza?

Il secondo incontro sarà condotto da Massimo Seriacopi, docente di Lettere, dottore di ricerca in Filologia dantesca presso l’Università degli Studi di Firenze. È studioso di Dante, autore di saggi critici, edizioni critiche di testi inediti del Trecento, del Quattrocento e di Pascoli sul poema di Dante Alighieri, di recensioni e prefazioni critiche. Direttore della collana “Minima Dantesca” della Casa Editrice Aracne di Roma, è anche vicedirettore della rivista «Letteratura Italiana Antica» e delle collane «Dantesca» e «Poesia medioevale» per la FirenzeLibri/Libreria Chiari.

Massimo Seriacopi parlerà della luce nella Divina Commedia di Dante: La Divina Commedia e la metafora della luce: la selva oscura, le nebbie purgatoriali, la luce paradisiaca.

[libreria lo spazio]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento