SERRAVALLE, ATTACCO FRONTALE DI BOLOGNINI A MUNGAI

Ermanno Bolognini
Ermanno Bolognini

SERRAVALLE-CASALGUIDI. Ritengo che anche in questa occasione il Sindaco abbia perduto una grande occasione per tacere. Riporto quanto affermato dal primo cittadino, perché ciascuno possa valutare: “Sono preoccupato per quello che sta succedendo perché episodi come furti e rapine tendono a destabilizzare il sistema, ma certo la cosiddetta delazione da parte del cittadino è d’aiuto all’azione delle forze dell’ordine. Nella Piana il fenomeno ha un andamento sinusoidale ed è direttamente proporzionale all’esplosione della crisi, per questo stiamo mettendo in campo, da una parte, azioni per agevolare possibilità lavorative, come la variante al piano strutturale che stiamo ultimando per rilanciare un l’edilizia e, dall’altra, strumenti di controllo come una telecamera mobile che funziona sia di giorno che di notte da spostare nei punti caldi non raggiunti dall’attuale sistema di videosorveglianza”.

Oltre alla precisa analisi svolta dal consigliere comunale Elena Bardelli, che sottolinea le preoccupazioni dei cittadini e tenta di offrire delle soluzioni realistiche che condivido totalmente, vorrei analizzare le affermazioni del Sindaco.

Mi stupisco che la sua preoccupazione sia rivolta alla destabilizzazione del sistema, quale sistema? Il sistema nervoso, il sistema solare, il sistema operativo o altro? Piuttosto dovrebbe essere preoccupato per i cittadini che si ritrovano i delinquenti in casa, quei cittadini che subiscono una violenza indimenticabile in un luogo identificato da ciascuno di noi come il proprio rifugio sicuro.

Inoltre, considerato che il Sindaco rappresenta il verificarsi del fenomeno con l’andamento “sinusoidale”, presumo che conosca tale andamento grafico, pertanto intendo chiedere: cosa ha fatto nei venti anni che a vario titolo siede sulle poltroncine dell’Amministrazione Comunale, nei momenti in cui la curva ha raggiunto la parte alta? L’idea della camera mobile l’aveva già avuta oppure è una novità? Con la telecamera mobile sono previste anche delle riprese tipo Grande Fratello del crimine? Perché non ha pensato anche ad acquistare un modernissimo drone con telecamera per variare le inquadrature?

Ci fornisca degli elementi di discussione più seri. Aggiungo anche, che i risultati ottenuti sino ad oggi sono merito delle forze dell’ordine e non della delazione. Se il Sindaco auspica tale comportamento da parte dei cittadini, perché non inizia a dare il buon esempio rispondendo alle mie domande? Ha mai partecipato alle gite organizzate dai soggetti in rapporti con l’amministrazione comunale? In caso affermativo, ha partecipato come Consigliere Comunale, come Assessore o come privato cittadino? In caso affermativo è stata concessa (al Sindaco – n.d.r.) la possibilità di portare qualcuno in qualità di ospite?

Se non vuole o non può rispondere direttamente lasci il compito all’addetto stampa/portavoce del Sindaco, il cui costo per la collettività supera i 100.000,00 euro in quattro anni. Le dia la possibilità di svolgere il proprio lavoro.

Eugenio Patrizio Mungai, Sindaco di Serravalle Pistoiese
Eugenio Patrizio Mungai, Sindaco di Serravalle Pistoiese

Per quanto riguarda l’edilizia per il bene comune, lasci perdere. Un amministratore pubblico che riconosce un valore di oltre 4.000,00 € al mq. per un complesso scolastico di cemento armato prefabbricato, oppure non trova niente di anomalo nella spesa di oltre € 400.000,00 per il rifacimento/manutenzione di un campo sportivo, rende un servizio alla comunità se evita di interessarsi di edilizia.

L’unica funzione del piano strutturale post elezioni, universalmente riconosciuta, è quella di riordinare le zone edificabili per la cura e il mantenimento delle varie clientele. Forse Serravalle Pistoiese rappresenterà un’eccezione, ma voci diffuse raccontano che qualcuno non vede l’ora di convergere.

In questa situazione, non poteva mancare il solito intervento dei simpatici amici di Rifondazione, in versione ciambella di salvataggio per la Giunta e il Sindaco Mungai. Il contenuto del documento di Rifondazione è stato correttamente analizzato dal consigliere Elena Bardelli. Vorrei solo ricordare ai simpatici amici che problemi così gravi non possono essere risolti con le chiacchere destra/sinistra. I cittadini hanno necessità di risposte concrete non di slogan sbiaditi.

Siete soliti ripetere che a causa della crisi economica il Comune ha minori risorse da destinare agli “ammortizzatori sociali”. Voglio darvi un suggerimento, provate a chiedere alla Giunta di sottrarre delle risorse ad alcune attività tipo: concerti di musica da camera, gemellaggi, corsi di inserimento per n. 4 cittadini extracomunitari etc.

I fondi recuperati potrebbero essere destinati ad un aiuto economico alimentare anche al fine di evitare quelli che voi definite “piccoli furti con scasso”, perché ritrovarsi un ladro in dispensa è comunque una brutta esperienza.

Oppure tutto questo non è possibile in quanto è in preparazione un bellissimo volume di fotografie magari sulle attività ludiche nel Comune di Serravalle Pistoiese?

Ermano Bolognini

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento