serravalle. BARDELLI: «TUTTA UNA VIOLAZIONE DI REGOLAMENTI!»

Elena Bardelli, Fdi-An
Elena Bardelli, Fdi-An

SERRAVALLE. Recentemente abbiamo ricevuto l’avviso di convocazione del Consiglio Comunale per il giorno 11 aprile p.v. All’odg della seduta, oltre al Bilancio preventivo per l’anno corrente, sono previste la discussione e la deliberazione su argomenti che non sono stati esaminati all’interno della Commissione Consiliare competente, riunitasi il 1/04/2016, e di cui quindi non sono stati forniti il materiale e la documentazione relativa (determinazione delle aliquote e detrazioni dell’Imposta Municipale Propria per l’anno 2016, conferma delle aliquote e detrazioni del Tributo sui Servizi Indivisibili per l’anno 2016, approvazione del piano tecnico finanziario del gestore del servizio di igiene urbana per l’anno 2016, modifica del regolamento per l’applicazione della tassa sui rifiuti, determinazione delle tariffe sui rifiuti per l’anno 2016, approvazione nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione 2016-2018).

Il Regolamento per la costituzione e il funzionamento delle Commissioni Consiliari Permanenti però dispone che queste ultime “svolgono attività di studio, elaborazione e istruttoria relativamente ai principali provvedimenti che verranno sottoposti all’esame del Consiglio Comunale” (art. 2, c.1). E il Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale stabilisce che “le proposte relative alla modifica dello statuto e dei regolamenti devono essere comunicate ai capi gruppo consiliari almeno dieci giorni prima dell’adunanza nella quale dovra’ esserne iniziato l’esame.

Con la comunicazione viene inviata copia degli atti e delle relazioni concernenti gli argomenti suddetti” (art. 9, c. 5) e che “ il deposito degli atti relativi agli argomenti di cui al precedente comma avviene dal momento della comunicazione ai capi gruppo, dandone avviso ai consiglieri” (art. 9, c. 6). I provvedimenti, relativi all’approvazione del Bilancio di Previsione 2016, sono di massima importanza e quindi, secondo la normativa comunale, avrebbero dovuto essere adeguatamente illustrati ed analizzati in via preliminare in sede di Commissione per poter permettere ai consiglieri di avere un quadro il più possibile completo della situazione economico-finanziaria del Comune e di esprimere un voto consapevole nella seduta consiliare.

Inoltre tra i documenti su cui il Consiglio è chiamato a deliberare rientra la modifica di un regolamento comunale della quale i capigruppo non possono essere stati informati “almeno dieci giorni prima dell’adunanza nella quale dovrà esserne iniziato l’esame”, come recita il Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, poiché la Conferenza dei Capigruppo si è svolta il giorno 2 aprile u.s., dopo la riunione della Commissione competente.

Tutto il materiale è stato inviato oggi (7 aprile), esclusivamente dietro espressa richiesta della sottoscritta Per questo abbiamo inviato una lettera al Segretario Generale e al Sindaco per segnalare l’evidente violazione delle disposizioni contenute nei regolamenti succitati; per richiamare al rispetto delle norme nell’iter procedurale dei lavori del Consiglio Comunale; per chiedere una ulteriore convocazione della Commissione al fine di esaminare i provvedimenti che sono rimasti al di fuori della trattazione nell’ultima riunione.

I Regolamenti comunali sono stati redatti con grande dedizione di tempo ed energie per disciplinare nei vari settori il comportamento di amministratori e cittadini, e poi paradossalmente sono proprio gli amministratori in persona, che si erigono spesso e volentieri a paladini della legalità, a disattendere le regole.

Ci domandiamo se ciò avvenga deliberatamente, per scopi o interessi particolari, oppure per ignoranza del contenuto dei regolamenti stessi. In entrambi i casi si tratta di un comportamento inammissibile e inaccettabile da parte di chi ha ricevuto il compito di governare una comunità civile.

Elena Bardelli
Consigliere Comunale Fdi-An

Vedi: ATT00015

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “serravalle. BARDELLI: «TUTTA UNA VIOLAZIONE DI REGOLAMENTI!»

Lascia un commento