serravalle. COMUNE E CARITAS CONTRO LE NUOVE POVERTÀ

Povertà
Povertà

SERRAVALLE. [a.b.] È in via di stesura una convenzione tra il Comune di Serravalle Pistoiese e il Centro di Ascolto Caritas di Casalguidi.

La collaborazione tra i due enti prevede la richiesta di una collaborazione “concessa a titolo non oneroso per il Comune” con un impegno finanziario da parte dell’amministrazione comunale di 4 mila euro che il centro Caritas “dovrà utilizzare per erogare aiuti economici sulla base delle pratiche attivate dalle assistenti sociali comunali”.

La convenzione – che avrà la durata di un anno – sarà predisposta seguendo le linee di indirizzo fornite recentemente dalla giunta comunale. In questo modo gli amministratori si propongono di perseguire “azioni di contrasto alla povertà ed esclusione sociale delle persone che si trovano a vivere situazioni anche contingenti di difficoltà economica e sociale” sul territorio comunale.

“Negli ultimi anni, per effetto della crisi economica – si legge nella delibera di indirizzo – è notevolmente aumentato il numero di cittadini e famiglie che non riescono con risorse proprie a far fronte all’acquisto di generi di prima necessità o al pagamento del canone di locazione o delle utenze domestiche (energia elettrica, acqua e riscaldamento)”.

Casalguidi
Casalguidi

Per questo motivo il Servizio Sociale del Comune ha sviluppato una serie di azioni per contrastare queste problematiche, sulla base di quanto previsto dalla vigente normativa e dallo Statuto, anche in collaborazione con le Associazioni del Terzo Settore ed i Centri Caritas operanti sul territorio comunale.

Tra questi il Centro di Ascolto Caritas di Casalguidi già da alcuni anni offre ai cittadini in difficoltà il proprio sostegno, sia provvedendo ai bisogni primari che garantendo un supporto sociale.  Si tratta di interventi svolti in maniera coordinata con i Servizi Sociali comunali e con le altre associazioni del Terzo Settore del territorio con l’obiettivo di garantire un razionale utilizzo delle risorse ed una maggiore efficacia delle azioni intraprese.

“Il Centro di ascolto, senza scopo di lucro – ha evidenziato il Comune – provvede all’attuazione dei propri progetti in modo autonomo sia ricercando forme di collaborazione con le istituzioni pubbliche in generale, e con gli enti locali in particolare”.

La convenzione con il Centro Caritas di Casalguidi intende regolamentare “percorsi di aiuto condivisi da realizzarsi attraverso il conferimento di aiuti economici a soggetti residenti nel territorio comunale”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento