serravalle. DA RIFONDAZIONE COMUNISTA ALCUNE OSSERVAZIONI E DOMANDE ALLA GIUNTA

L’amministrazione comunale confermi o smentisca le voci di ipotetici avvisi di garanzia arrivati in Comune

Rifondazione comunista serravalle

SERRAVALLE. L’amministrazione di centrodestra di Serravalle Pistoiese ha comunicato, che per ovviare al maggior costo dell’energia elettrica, ha provveduto a razionare l’erogazione della corrente pubblica, posticipando l’accensione e anticipando lo spengimento con il totale oscuramento di altri punti luce.

Gli stessi edifici pubblici, come il palazzo comunale e i monumenti saranno al buio totale.

Niente da eccepire, sul risparmio. Vorremo però sapere, perché non è stata completata la sostituzione delle lampade da sodio a led, incominciato con l’assessore Santucci nella giunta Mungai; questo avrebbe permesso un notevole risparmio e oggi ne paghiamo le conseguenze.

Altra osservazione. le luminarie natalizie, saranno attivate, oppure anche queste faranno parte dei risparmi?

Altre domande: le opere pubbliche come la palestra, pista d’atletica, la agognata scuola di Serravalle paese saranno mai terminati, senza contare i beni comunali da anni invenduti che si stanno lentamente deteriorando e perdendo di valore. Quando verranno ceduti o riconvertiti? Altro punto: dove chiediamo la massima trasparenza, ci sono voci, che indicano l’arrivo di ipotetici avvisi di garanzia, arrivati a amministratori con visIte nella sede comunale di autorità competenti.

Se queste sono chiacchiere, l’amministrazione smentisca in modo categorico. Gli elettori hanno bisogno di sapere la posizione di chi è stato eletto.

Comunicato stampa:
Circolo Rifondazione comunista Serravalle P.se

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email