SERRAVALLE E TARES PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI

Elena e Roberto Bardelli
Elena e Roberto Bardelli

SERRAVALLE PISTOIESE. I sottoscritti Consiglieri Roberto Bardelli e Elena Bardelli, dopo aver appreso dai mezzi di comunicazione che l’Amministrazione ha respinto le richieste avanzate dalla Confcommercio riguardo all’ultima rata della TARES per gli esercizi commerciali del Comune di Serravalle, e cioè la revisione e rideterminazione delle tariffe, risultate eccessivamente gravose, o la dilazione del pagamento rispetto al termine fissato (28 febbraio 2014), ha presentato sulla questione un Ordine del Giorno da discutere in sede di Consiglio.

Secondo alcune statistiche comparse sugli organi di stampa, infatti, le tariffe degli esercizi commerciali per l’anno 2013 rispetto all’anno passato hanno registrato un incremento fino al 100% per le attività di commercio al dettaglio e fino al 250% per quelle di somministrazione, e contro una media provinciale di 16-18 euro al metro quadro la tariffa del territorio comunale è ora, al lordo delle agevolazioni, di ben 45, 2 euro al metro quadro.

Di fronte a questa situazione, in considerazione anche delle loro perplessità e contrarietà manifestate in sede di Commissione e di Consiglio al momento della determinazione delle tariffe, qualificano come insensato il comportamento dell’Amministrazione, “che, invece di dimostrare la propria disponibilità verso un settore (oggi non esente purtroppo da difficoltà economica) che apporta risorse e ricchezza al Comune dal punto di vista commerciale, produttivo e sociale, lo penalizza ancora di più, costringendo alcune attività alla chiusura”; la invitano, “se le tariffe non potessero essere riviste, a tenere comunque conto delle richieste di ulteriori agevolazioni che vengono tutt’oggi avanzate dalle associazioni di categoria e a intervenire prontamente”; “sollecitano la Giunta a rivedere e ridefinire i criteri di premialità legati alla raccolta del “porta a porta”, perché siano effettivamente premiate tutte quelle utenze, domestiche e non domestiche, che con senso di civile responsabilità adottano comportamenti corretti nel differenziare i rifiuti”.

Questa Giunta afferma da sempre che è pronta a schierarsi dalla parte di chi ha più bisogno; ma chi sono per essa coloro che hanno necessità di aiuto e di sostegno? Gli esercenti non sono forse degni, in questo frangente, della considerazione e dell’attenzione dell’Amministrazione, per di più a causa di una situazione venutasi a creare per la sua eccessiva fretta e imperizia?

Il gruppo consiliare Pdl
Roberto Bardelli (Forza Italia)
Elena Bardelli (FdI-Alleanza Nazionale)

redazione@linealibera.info

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento