serravalle-elezioni. FEDERICO GORBI E IL VOLANTINO “OFFENSIVO”

giùlamaschera

SERRAVALLE. Un volantino del centrosinistra per Serravalle distribuito in questi giorni per la campagna elettorale chiama direttamente in causa l’ex consigliere comunale Federico Gorbi che come noto è candidato nella lista “Uniti per Serravalle”.

Un volantino pieno di allusioni a cui lo stesso Gorbi ha subito risposto:

Il livello a cui è sceso il Pd di Serravalle, distribuendo un volantino che mi offende personalmente, credo sia il più basso mai raggiunto da questi signori.

Certo, per loro abituati agli stipendi e alle poltrone, è complicato confrontarsi con Piero Lunardi che ha già annunciato un taglio del 20% al proprio stipendio.

È difficile confrontarsi con uno come me che per 5 anni ha fatto il consigliere completamente a gratis, devolvendo in beneficenza ogni centesimo ricevuto.

Per loro, che hanno scritto quattro paginette di programma (tra l’altro piene di errori di grammatica e di sintassi), è impossibile discutere del nostro programma, spiegato punto per punto.

Federico Gorbi

Per loro che hanno diviso la lista per quote (12 Pd, 2 Rifondazione Comunista, 1 Sinistra Italiana, 1 Radicali) è inconcepibile affrontare una lista nata con spontaneità tra cittadini, ognuno con la propria storia (qualcuno anche di vita partitica certo), dove però non conta che tessera hai avuto in tasca, di destra, di centro o di sinistra, ma conta quello che di buono puoi fare per il tuo paese.

Per loro che mi hanno pregato per mesi di fare un’alleanza, è impossibile comprendere che non mi interessano le poltrone, con cui mi volevano “pagare”, ma mi interessa il programma, le idee che servono a rendere migliori i paesi del nostro comune.

Loro, i professionisti della poltrona comunale, queste idee non le hanno e lo hanno dimostrato non realizzando niente negli ultimi cinque anni.

Viene voglia di smettere quando vedi che il livello della politica del Pd di Serravalle è questo.

Non è escluso che lo faccia ma prima mi auguro due cose.

Mi auguro che il Pd provinciale, che ha tanti bravi dirigenti e rappresentanti, si renda conto di quale arretratezza caratterizza il loro partito qui da noi a Serravalle e mi auguro, ancora di più, che i cittadini di Serravalle facciano fare cinque anni di ferie dalla politica a questi signori, in modo tale da riflettere bene su quanto hanno mancato nel dialogo con i cittadini.

Federico Gorbi

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento