serravalle. FDI-AN: “LA CITTADINANZA NON SI SVENDE NÉ SI REGALA”

Il partito inizia sul territorio comunale la raccolta di firme contro lo “ius soli”
No allo Ius Soli, anche a Serravalle inizia la raccolta firme

SERRAVALLE. Fratelli d’Italia-An dà il via a Serravalle Pistoiese alla raccolta delle firme contro la proposta dello “ius soli”, ovvero per impedire la concessione pressoché automatica della cittadinanza ai bambini stranieri che nascono in Italia e l’acquisizione facile della stessa per coloro che mettono piede sul nostro suolo.

Siamo infatti fermamente convinti che, per il bene loro e della comunità civile che li accoglie, la cittadinanza debba essere conseguito alla fine di un adeguato percorso di integrazione sociale e culturale che conduca progressivamente gli immigrati alla condivisione di principi e valori e all’osservanza delle leggi italiane.

Chi nasce o arriva all’interno dei nostri confini territoriali deve esprimere chiaramente la volontà di diventare cittadino italiano.

Di sicuro si può scegliere l’Italia come propria patria di elezione, ma solo dopo avervi vissuto per un congruo numero di anni, non essere stati condannati per reati di allarme sociale e contro la persona e il patrimonio, aver dimostrato di avere reddito sufficiente a vivere dignitosamente e a non pesare sul welfare italiano, aver manifestato sincero rispetto per le tradizioni culturali e religiose del nostro Paese.

La cittadinanza è una cosa seria, che riguarda l’identità storica di un popolo e di una nazione: per questo non si può né svendere né regalare.

Fdi-An Serravalle Pistoiese

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento