serravalle. FESTA DELL’UNITÀ, IMPROPRIO E AZZARDATO PARLARE DI “TRADIZIONE PAESANA”

Festa dell’Unità a Casalguidi-Cantagrillo

SERRAVALLE. Fratelli d’Italia di Serravalle commenta la definizione data dal Pd della Festa dell’Unità come “tradizione paesana” collocandola oltre l’appartenenza politica.

“Le ultime elezioni politiche e amministrative — esordisce— hanno decretato ovunque, soprattutto in Toscana, la disfatta del Pd, ma i referenti del partito di Serravalle in un comunicato recentemente diffuso manifestano soddisfazione per la grande partecipazione di popolo — a loro dire — alla festa dell’Unità, che osano definire addirittura come “radizione paesana collocandola oltre l’appartenenza politica”. “Risponde a verità — dichiara — che la festa del Pd sia frequentata da sempre anche da persone di diversa estrazione politica, come avviene del resto per tutte le altre feste di partito, ma ci sembra alquanto improprio e azzardato parlare per questo evento di festa tradizionale che chiamerebbe a raccolta l’intero paese di Casalguidi. Nessun altro responsabile di partito lo farebbe”.

“Vorremmo ricordare incalza — che le parlamentari europee Simona Bonafè e Alessandra Moretti e la deputata alla Camera Alessia Morani — ospiti quest’anno alla festa — sono esponenti  di spicco del Partito Democratico e quindi rappresentative solo di una certa visione politica.

L’appartenenza partitica — la gente democratica lo dovrebbe sapere bene — viene superata quando sulle stesse questioni intervengono e si confrontano rappresentanti di aree politiche diverse e quindi difficilmente nel contesto di una manifestazione di partito.

La parola tradizione pertanto può fare riferimento solo al fatto che la sinistra serravallina non ha mai omesso di organizzare  negli anni queste o simili manifestazioni.

Ormai è noto il vizio degli esponenti locali di monopolizzare gli ambiti dello svago e della socializzazione e di identificare il proprio pensiero con quello dei cittadini; ma la pretesa di qualificare come tradizioni  paesane le feste di partito suscita non poca ilarità soprattutto adesso, dopo la perdita del comune e il forte calo dei consensi, quando è emerso in maniera evidente il desiderio di cambiamento anche a Serravalle”. ­Ci interroghiamo infine — conclude— sulle vere motivazioni di tale comunicato, che tende a rassicurare gli iscritti sull’incasso e sulla conseguente disponibilità finanziaria per la prosecuzione dell’attività politica: non sarà stato dettato dalla necessità di fugare le voci di corridoio che in merito all’evento tanto osannato riferiscono invece di un discreto flop?”.

[Fdi Serravalle Pistoiese]

serravalle. LA FESTA DE L’UNITÀ? UNA TRADIZIONE PAESANA OLTRE L’APPARTENENZA POLITICA

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento