serravalle. FOIBE. BARDELLI (FDI): “RESO IL GIUSTO ONORE A VITTIME ITALIANE PER TROPPO TEMPO DIMENTICATE”

Secondo l'esponente di Fdi le considerazioni del Pd a proposito della fontana a Cantagrillo sono senza senso e prive di ogni logica
La fontana nella rinnovata piazza a Cantagrillo

SERRAVALLE. Il Pd di Serravalle Pistoiese, insieme a Mdp e Rifondazione Comunista, è intervenuto in merito all’intitolazione della fontana della piazza di Cantagrillo ai martiri delle foibe con alcune considerazioni che ci appaiono francamente senza senso e prive di ogni logica.

Gli autori del comunicato premettono all’inizio che per loro “non ci sono morti di serie A e B” e che quindi “intitolare uno spazio pubblico al ricordo delle foibe è del tutto legittimo”, ma poi trovano inappropriato dedicare alla memoria di questo eccidio un monumento che si trova in una piazza già intitolata a un partigiano, distinguendo il contesto storico della Resistenza, in cui sono avvenute le stragi nazifasciste, dalle circostanze – secondo loro diverse – in cui sono avvenuti i crimini di Tito e dei partigiani comunisti.

La distinzione annulla logicamente le premesse, facendo pensare allora che i morti non sono tutti uguali e che anche l’uso della violenza non ha lo stesso peso.

Questa tesi è avvalorata dal fatto che gli esponenti del Pd non si dichiarano contrari alla dedicazione di una nuova via o piazza ai “martiri delle foibe”.

Insomma, ciò che urta la loro sensibilità è l’accostamento, nella stessa piazza, della memoria di un partigiano a quella di decine di migliaia di vittime del regime comunista.

Sbalordisce poi ancor di più che per nascondere tale imbarazzo si accusi di posizione ideologica l’amministrazione che metterebbe in contrapposizione le foibe ai massacri nazifascisti con intento provocatorio.

A nostro avviso la giunta serravallina ha finalmente reso il giusto onore a vittime italiane per troppo tempo dimenticate.

Se questi signori non parteciperanno alla cerimonia, come preannunciato, non faranno certo torto o dispetto né all’amministrazione né a chi sarà presente, ma sceglieranno deliberatamente di calpestare -rendendo conto solo alla propria coscienza- la memoria di loro connazionali, perseguitati e trucidati assurdamente per il solo fatto di essere italiani.

Elena Bardelli – Circolo di Fratelli d’Italia-Serravalle Pistoiese 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email