serravalle. GRUPPO CIVICO: “SIAMO MOLTO CHIARI: APERTI AL CONFRONTO CON TUTTI SENZA PREGIUDIZI”

In seguito alla richiesta di informazioni soprattutto relativamente alla collocazione politica e agli obiettivi e progetti in vista delle prossime elezioni amministrative, la lista civica capeggiata da Elena Bardelli  interviene pubblicamente per fornire maggiori delucidazioni

Il borgo di Serravalle

SERRAVALLE. “La nostra  formazione è nata per iniziativa di diverse persone fuoriuscite da Fratelli d’Italia come reazione al tipo di politica  sempre più autoreferenziale e lontana dai problemi del territorio inaugurata dai partiti di centrodestra nella provincia di Pistoia, in particolar modo a Serravalle Pistoiese.

Ne sono una prova lampante la vicenda del Comitato di Controllo della Discarica del Cassero e quella della mozione per introdurre a Serravalle il Garante dei diritti delle persone disabili. Riguardo alla prima questione, dobbiamo ammettere che nulla è cambiato rispetto al passato: il comitato è  presieduto attualmente da un consigliere comunale di Fratelli d’Italia che non sta facendo il suo dovere  esattamente come si mostravano inadempienti i presidenti di centrosinistra che lo hanno preceduto.

La discarica è sempre stata al centro delle attenzioni della politica serravallina a causa del potenziale rischio che essa comporta per la salute della popolazione e la salubrità dell’ambiente. Il partito della Meloni, da sempre critico nei confronti del comitato e della sua  presidenza targata PD, si è adeguata all’andazzo, facendo anche peggio e perdendo di credibilità.

Riguardo al Garante della Disabilità, promosso da questo partito a livello regionale, abbiamo assistito ad una inconcepibile e grottesca messa in scena per bloccare il provvedimento prima che approdasse in consiglio comunale proprio da parte di quelli che dovevano esserne i promotori.

Il gruppo civico Serravalle con Elena Bardelli

I fondatori del gruppo civico sono riusciti ad aggregare altri cittadini, interessati al bene del Comune, decisamente critici nei confronti delle amministrazioni di centrosinistra che si sono succedute ininterrottamente per settant’anni, ma anche non pienamente soddisfatti dell’operato di questa giunta, che avrebbe dovuto costituire il cambiamento e la svolta e che invece ne ha mostrato solo una parvenza, perdendo a nostro avviso una grande occasione per rinnovare davvero il Comune.

Confessiamo apertamente che non ci convincono molto quelle formazioni che si dicono civiche, ma chiedono l’appoggio dei partiti soltanto al fine di aumentare i consensi, pretendendo la loro estromissione dal governo in caso di vittoria. Questo atteggiamento si chiama strumentalizzazione.

Non ci piacciono nemmeno i partiti politici che si lasciano strumentalizzare dai civici per poter affermare di essere stati gli artefici della vittoria  e pretendere poi di dettare legge facendo i propri interessi. Questo atteggiamento si chiama opportunismo.

Strumentalizzazione e opportunismo non risolvono i problemi reali della gente di Serravalle.

In vista delle prossime elezioni amministrative ci dichiariamo aperti al confronto con tutti senza pregiudizi e pronti a collaborare con chi davvero dimostri di avere a cuore il bene del nostro comune, ritenendo fondamentale la condivisione di un progetto civico serio e alternativo sia alla sinistra sia alla logica del do ut des che localmente sta contaminando il centrodestra e pure certi gruppi civici a discapito della cittadinanza.

Gruppo Civico-Serravalle Pistoiese

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email