serravalle. IL PRATONE DI VIA DANTE ALIGHIERI

Gianfranco Spinelli: "Si fa un calderone per non far capire niente ai cittadini. La proposta che faccio è la realizzazione di uno spazio polivalente senza mediazione invece di villette private"
Ecco cosa è previsto in via Alighieri

SERRAVALLE. La risposta dell’Ufficio Urbanistica di Serravalle, alla domanda fatta esplicitamente al Sindaco Piero Lunardi, in merito alla destinazione d’uso di un terreno sito in Via Dante Alighieri a Casalguidi, non dice assolutamente niente.

Anzi, con frasiologia tecnicistica ci illustra la storia di questo terreno, cosa che non interessa a nessuno.

È chiaro che si fa un calderone per non far capire niente ai cittadini.

Caro Sindaco io, e con me i cittadini, vogliamo una risposta chiara e definita: sul terreno in discussione, dove oggi si possono costruire solo strutture pubbliche, è vero che Lei è la Sua Giunta farete edificare delle villette private?

Con evidente ulteriore cementificazione, e non facendo ancora una volta prevalere l’interesse pubblico a quello privato.

Ebbene Sindaco, Lei mi deve dire o si o no. Il resto lo lasciamo ai cultori della storia locale.

Ricordo che questa zona è densamente urbanizzata e con problemi di viabilità. Che il terreno in questione è l’unico spazio rimasto per un verde pubblico.

La proposta alternativa che le faccio è invece, la realizzazione di uno spazio polivalente senza mediazione. Libero è fruibile da tutti i cittadini.

Gianfranco Spinelli. Articolo Uno m.d.p.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email