SERRAVALLE. L’ASSEDIO ALLA ROCCA DIVENTA UN FILM

L’invito
L’invito

SERRAVALLE. Tutte le emozioni dell’Assedio alla Rocca di Serravalle è ora possibile riviverle grazie alla realizzazione di un dvd che sarà proiettato in anteprima pubblica sabato 28 marzo, alle ore 17.00, presso l’Oratorio della Vergine Assunta a Serravalle capoluogo. L’iniziativa è della Pro Loco di Serravalle, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Serravalle Pistoiese e dell’associazione culturale e di ricerca storica “Storici Associati di Pistoia”.

Le immagini sono state filmate dalla Royal Lt – Production lo scorso agosto, durante la IV edizione dell’Assedio. Oltre alla rievocazione storica dell’eroica resistenza dei serravallini alle truppe di Lucca e Firenze del 1302, nel dvd si trovano le immagini di altre due ricostruzioni storiche: quella del “Giuramento del nuovo podestà” del 1417 e quella del Processo penale al castellano della Rocca del 1401.

“Si tratta di rievocazioni basate su fatti realmente accaduti e che cerchiamo di ricreare con attento rigore storico” spiega Antonio Lo Conte, dottore di ricerca in Storia Medievale e membro degli “Storici Associati di Pistoia”, che sarà presente all’iniziativa insieme a Simona Querci, Assessore alla Cultura e Vice Sindaco, Simone Antonetti, della Pro Loco di Serravalle, ad alcuni degli interpreti delle rievocazioni e l’autore del video della Royal Lt – Production.

“Inoltre – aggiunge Lo Conte  –  sarà presentato in anteprima anche il trailer della Video-Guida Storica di Serravalle. Si tratta di video-documentario arricchito da diverse ricostruzioni storiche. Il lavoro di completamento richiederà diversi mesi. Al termine sarà possibile visionare la guida in Tv come un normale video Dvd, sul computer o altri lettori. Una versione speciale – conclude Lo Conte  –  sarà invece destinata ad essere scaricata come App per smartphone e tablet, dai turisti in visita a Serravalle o da qualunque altro cittadino”.

Queste le rievocazioni presenti del dvd “IV Assedio alla Rocca”

ASSEDIO AL CASTELLO DI SERRAVALLE DEL 1302

Capitano e notaio
Capitano e notaio

La prima parte del filmato riguarderà l’epilogo del drammatico assedio di Serravalle del 1302, attuato dalle truppe di Firenze e Luca al comando del marchese Moroello Malaspina, terminato il 6 settembre dopo un’eroica resistenza di 80 giorni, con la resa e sottomissione degli uomini di Serravalle e la deportazione di più di 300 armati Pistolesi che, narra il Villani, n’andarono legati pregioni a la città di Lucca.

Cruento fatto di guerra medievale dei Comuni al quale, tuttavia, dobbiamo oggi l’esistenza della splendida Rocca nuova, detta “Rocca di Castruccio”, dominata dalla superba torre esagonale, edificata dai lucchesi dopo la conquista del castello di Serravalle del 1302: i quali Lucchesi – aggiunge il Villani  –  vi feciono una nuova e forte rocca da la parte loro di Valdinievole, e uno grosso muro da la rocca vecchia di qua ov’è la pieve a la Nuova, per tenere meglio il detto castello a·lloro ubbidienza, recandogli a loro contado.

GIURAMENTO DEL NUOVO PODESTÀ DI SERRAVALLE (1417)

La seconda parte del video attiene al solenne giuramento che prestava semestralmente il nuovo podestà di Serravalle inviato da Firenze. La formula è quella originaria estratta dalla prima rubrica dello statuto di Serravalle del 1417 titolata De iuramento potestatis Communis Serravallis.

Per chi volesse approfondire l’argomento, lo statuto di Serravalle, edito nel 2012 a cura degli studiosi Antonio Lo Conte ed Elena Vannucchi (Statuta et Ordinamenta communis Serravallis 1417) di Storici Associati, è consultabile presso la biblioteca di Serravalle e nelle altre della Provincia di Pistoia.

PROCESSO PENALE AL CASTELLANO DELLA ROCCA DI SERRAVALLE DEL 1401

La traduzione (arresto) del castellano traditore
La traduzione (arresto) del castellano traditore

La terza e ultima parte propone un processo penale. Il fatto storico risale all’agosto del 1401 e riguarda l’episodio relativo al tradimento del castellano di nomina fiorentina della rocca vecchia di Serravalle. Questi, infatti, sospettato di essersi fatto corrompere da Ricciardo Cancellieri, la sera del 27 agosto 1401 era stato rimosso dal capitano di custodia di Pistoia con tucta la sua famiglia, e rimpiazzato da armigeri fedeli a Firenze.

Interrogato sotto tortura, il 9 settembre 1401, il castellano infedele aveva presto confessato di essersi effettivamente fatto corrompere da due emissari della famiglia Cancellieri per consegnare la roccha vecchia di Serravalle a messer Ricciardo per denari.

Di qui lo svolgimento del processo a carico del corrotto castellano di Serravalle rievocato il 4 agosto 2014 che, partendo dal fatto reale, è stato tuttavia modificato per renderlo più adattato ad un pubblico moderno, alle famiglie e alla giornata di festa cittadina.

Link del trailer dell’assedio: http://www.comune.serravalle-pistoiese.pt.it/content/eventi/l%E2%80%99assedio-alla-rocca-diventa-un-dvd-antemprima-sabato-28-marzo-alle-1700-oratorio-ver

[comune serravalle]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento