serravalle. TROPPE MALATTIE RARE, COMUNE E ASL AVVIANO UNA INDAGINE EPIDEMIOLOGICA

La segnalazione di una anomalia è arrivata dai Medici di famiglia. Attraverso interviste si vorrà verificare se esiste una correlazione tra i vari casi. L'assessore invita i cittadini a collaborare
Indagine epidemiologica

SERRAVALLE PISTOIESE. Il Comune di Serravalle Pistoiese di concerto con la struttura di epidemiologia dell’Asl Toscana Centro (diretta dal dottor Francesco Cipriani) ha predisposto l’avvio di una indagine epidemiologica su tutto il territorio a seguito della segnalazione sia al Comune che all’Asl di una anomalia (casi di malattie rare in numero superiore all’atteso tra i loro assistiti).

L’obiettivo della indagine di cui è responsabile scientifico la dottoressa Mirian Levi, è quello di verificare principalmente se i casi sono tra loro correlati o meno. Comune e Asl intendono capire i motivi di questa anomalia al fine di tutelare la salute della popolazione. La frazione maggiormente interessata all’indagine sarà quella di Casalguidi.

«Anche se ricerche scientifiche condotte a livello internazionale —si legge in una nota della azienda sanitaria — non hanno identificato chiari fattori di rischio per queste patologie, il manifestarsi di un numero elevato di questi casi, in piccole aree geografiche, impone di verificare se nelle storie personali e familiari ricorrono fattori a comune, con particolare riferimento a sostanze inquinanti ambientali o a specifiche abitudini di vita».

Casalguidi

«L’indagine — continua la nota — sarà condotta nei confronti di tutti quei pazienti, già identificati, che sono affetti da queste patologie, o i loro familiari e avverrà principalmente attraverso gli incontri con i medici e il personale sanitario specializzato dell’Azienda: saranno effettuate delle “interviste” per raccogliere informazioni dettagliate sulla storia di salute, di lavoro, dei luoghi di residenza e di quelli più frequentati, delle abitudini di vita e nel tempo libero e se necessario condotti anche eventuali studi analitici».

Le interviste, che comunque coinvolgeranno un target limitato della popolazione residente, si svolgeranno direttamente al domicilio dei pazienti o negli ambulatori dei loro medici curanti.

Queste le parole dell’assessore Ilaria Gargini:

“L’assessorato al sociale di Serravalle Pistoiese, insieme all’ASL Toscana centro comunica alla popolazione che nei prossimi giorni verranno effettuate dall’Asl interviste con alcune famiglie del territorio, utili per un’indagine epidemiologica avviata a seguito della rilevazione di un numero maggiore dell’atteso di alcune malattie rare presenti nel territorio. Si ringrazia per la collaborazione”.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email