serravalle. UN ANGELO SORRIDENTE È SALITO IN CIELO, CASALGUIDI SCONVOLTA PER LA MORTE DI MATILDE CAPECCHI

Aveva 18 anni. Da due anni lottava come una guerriera contro un sarcoma osseo
Matilde Capecchi al torneo dei Rioni

SERRAVALLE. Da due anni lottava come una guerriera contro un sarcoma osseo che non le ha dato scampo. Ricoverata giovedì scorso per un arresto cardiaco nel reparto di terapia intensiva no covid all’ospedale San Jacopo di Pistoia è morta ieri sera poco dopo le 23,30. Aveva solo 18 anni. Con lei negli ultimi momenti c’erano i suoi genitori, il babbo Bernardo e la mamma Silvia. Stamani l’intera comunità di Casalguidi si è svegliata stordita dalla notizia della scomparsa di Matilde Capecchi, la ragazza solare, altruista, studentessa al liceo classico Forteguerri di Pistoia, conosciuta in paese per il suo impegno negli scout, nello sport (ha fatto parte dell’Atletica Casalguidi – Circolo Ariston), nella parrocchia, vicina alle iniziative promosse sul territorio e ben integrata. 

Nonostante le restrizioni dovute al coronavirus nei giorni scorsi era solita passare alcuni momenti sotto casa, il tempo di far sgranchire le gambe a Zoe, la sua cagnetta e di respirare un po’ d’aria primaverile. “Niente – secondo i vicini di casa – faceva presagire ciò che invece è accaduto”.

“Ammalarsi a sedici anni ed andarsene a diciotto è davvero troppo. È contro natura, fuori da ogni logica razionale che la mente umana possa metabolizzare” ha scritto Elia Gargini.

“Oggi l’ultimo viaggio è toccato a te, e non riesco a smettere di ricordarti appena uscita da un grosso intervento chirurgico sugli spalti del Torneo dei Rioni a tifare la tua squadra, e poi in giro, sempre col sorriso, con gli occhi determinati di chi accetta la sfida ed è decisa a lottare.

Così come non riesco a non pensare a quanto inutilmente di continuo sprechiamo anni, settimane, giorni, ore, minuti, secondi di Vita che da un momento all’altro può esserci negata. È inconcepibile, innaturale”.

A riguardo è intervenuto anche il sindaco Piero Lunardi: “Ci sono notizie che non vorresti e soprattutto non dovresti mai dare. Oggi non vi parlo da Sindaco, perché in certi momenti i ruoli istituzionali non contano più niente. Anzi, niente conta più niente. In questi ultimi tempi ho dovuto darvi tante notizie tragiche su nostri concittadini che ci hanno lasciato a causa del covid.

Matilde in una foto di qualche anno fa

Oggi devo darvene una terribile, che tocca tutti nel profondo in quanto siamo una grande comunità: dopo una lunga malattia, dopo aver lottato per anni, ci ha lasciato Matilde, una nostra concittadina di Casalguidi appena diciottenne. Cara Matilde ci hai lasciato in un bruttissimo periodo della nostra vita dove ci viene vietato anche di darti un ultimo saluto a causa di questo maledetto virus che ha scombinato tutto il nostro modo di vivere. Ricordo lo scorso anno quando sulla tua sedia venivi divertita a guardare le partite al torneo dei rioni ed oggi sei volata in cielo. Buon viaggio piccolo fiore”.

“Il tuo viaggio – ha scritto inveve il vicesindaco Federico Gorbi – è stato troppo breve Matilde. La purezza del tuo cuore resterà sempre con noi”.

“Casalguidi – ha fatto sapere il parroco don Andrea Mati attraverso la pagina facebook della parrocchia – ha un altro angelo custode. Ieri sera Matilde Capecchi é volata in Cielo. Con la gratitudine per la sua testimonianza di dono così solare siamo vicini a tutti i familiari.”

“Ciao Matilde, è dura salutarti in questo momento già così assurdo di per sé, ma da oggi – hanno scritto dal l’Atletica Casalguidi Mcl Ariston — un angelo sorridente salirà a fare il tifo a questi ragazzi bianco-Azzurri, proprio come i tuoi occhi, che non dimenticheremo mai ”. Ai genitori, al fratello Giovanni, ai familiari tutti le condoglianze della nostra redazione. 

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “serravalle. UN ANGELO SORRIDENTE È SALITO IN CIELO, CASALGUIDI SCONVOLTA PER LA MORTE DI MATILDE CAPECCHI

Comments are closed.