serravalle. UNA INACCETTABILE COMMEMORAZIONE DELLA LIBERAZIONE

Il Circolo di Rifondazione Comunista critica la forma "palesamente errata" scelta dall'Amministrazione Lunardi per ricordare la Liberazione del Comune
La deposizione della corona d’alloro al monumento presso il cimitero

SERRAVALLE. Il circolo di Rifondazione Comunista di Serravalle Pistoiese tramite Roberto Daghini, interviene sulla recente commemorazione della Liberazione del comune dalla tirannia nazista che ha visto il sindaco Piero Lunardi e una delegazione della giunta deporre una corona d’alloro nei luoghi simbolo della lotta di liberazione:

Inaccettabile la commemorazione della Resistenza, fatta dall’amministrazione del comune di Serravalle. Noi come partito, di Rifondazione, avevamo ricordato, tre giorni prima con un articolo, l’esigenza di commemorare i caduti della Liberazione.

Questo perché, in passato l’amministrazione aveva sempre, con dovuto anticipo, invitato la popolazione, con pubblici manifesti e anche i consiglieri di opposizione.

Stavolta non è stato così ! Senza nessun invito alla popolazione (chi se ne frega.. comandiamo noi) e ai consiglieri di minoranza, al mattino, il sindaco, accompagnato dal vice sindaco dott. Gorbi, dall’assessore Roberto Bardelli, da due vigili, ha deposto una corona di alloro anonima, senza nessuna indicazione, con la solo scritta Ai caduti di tutte le guerre.

A tutte le guerre. Quali ? I caduti. Chi ? Per noi sono i caduti per la Liberazione coloro che hanno combattuto per essa; non altri, che hanno mandato nei campi di concentramento milioni di persone !

Questi, li ricordano i loro accoliti, non certo noi.

Roberto Daghini

Spero che l’Amministrazione su questo concordi. Ci fa piacere, che il nostro invito, sia stato accolto, aimè, purtroppo in forma palesemente errata, o volutamente, non lo sappiamo.

Ironia della sorte, in internet, su una pagina Facebook, qualcuno ha scaricato sulla coalizione di minoranza la colpa della mancata presenza. Il potere logora chi non ce l’ha, (è anche vero per comandare bisogna essere capaci).. il troppo anticipo della comunicazione, se tre giorni prima è un tempo troppo lungo, vorremo che fossero le persone a giudicare.

Addirittura il vice sindaco dottor Gorbi sostiene, di non essere mai stato invitato.

Probabilmente era consigliere in un altro comune, oppure è di memoria corta. A volte succede con il passare del tempo. O peggio, ha finto di non ricevere nulla.

Siamo sicuri, che la prossima volta, l’amministrazione comunale starà più attenta.

Secondo noi, invece, il comune di Pistoia, nonostante alcuni amministratori non concordano con l’avvenimento, ha fatto meglio.

Evidentemente erano più sensibili o più furbi e lungimiranti degli amministratori serravallini. Non a tutti queste doti sono concesse. Fatevene una ragione.

Circolo di Rifondazione comunista Serravalle

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

5 thoughts on “serravalle. UNA INACCETTABILE COMMEMORAZIONE DELLA LIBERAZIONE

  1. Credo che nemmeno gli iscritti di Rifondazione condividano le parole di questa persona che cerca solo visibilità visto che non risiede nemmeno nel nostro comune.

    [Federico Gorbi, da fb]

  2. Caro Daghini, francamente pensavo che Lei, indipendentemente dal comportamento dell’amministrazione (nei confronti della quale rimango fortemente critico), considerate le sue argomentazioni, si fosse recato di persona a commemorare i partigiani presso i luoghi significativi della Resistenza nel territorio comunale di Serravalle.

  3. Oggi le comiche
    Ma tra tutti non vi vergognate? State litigando per commemorare dei defunti!
    Non so se i serravallini si sono accorti che a una giunta di incompetenti di sinistra è succeduta una giunta di incompetenti di pseudo centrodestra (leggi sinistra socialista). Proprio un grande cambiamento. Grazie a tutti i miei concittadini per aver dato fiducia a queste persone.

  4. Una cosa è certa: state scimmiottando Tomasi, ma non considerate un particolare di grande importanza: lui è un politico di destra, voi una lista civica ostile ai partiti (soprattutto quelli di centrodestra). E nonostante tutto alcuni di centrodestra (molto pochi a dir la verità ) continuano a venirvi dietro……. ma ke pecore si contano alla fine dell’anno

Lascia un commento