serravalle. UNA MOZIONE PER LA DIFESA DEI DEBOLI

Bardelli (Fdi-An) presenta la richiesta per una rete di videosorveglianza in Rsa, asili nido e scuole materne con possibilità di consultazione diretta dei familiari
Elena Bardelli (Fdi-An)
Elena Bardelli (Fdi-An)

SERRAVALLE. La sottoscritta, in seguito ai reiterati episodi di maltrattamenti e sevizie ai danni di minori e anziani – che hanno riguardato purtroppo da vicino il nostro territorio – ha appena depositato in Comune una mozione a favore dell’introduzione di un sistema integrato di videosorveglianza nella Rsa, negli asili nido e nelle scuole materne presenti nel territorio di Serravalle Pistoiese.

Non si tratta sicuramente della soluzione al problema, che va affrontato a monte – a livello antropologico e culturale – e prevenuto, ma sicuramente si vuole offrire una misura per limitare la violenza sulle persone deboli e indifese, di cui la società e le istituzioni sono chiamate in particolar modo a farsi carico.

Considerando che il benessere e la sicurezza dei minori, dei malati e degli anziani sono prioritari rispetto al divieto di videosorveglianza nei luoghi di lavoro imposto dallo Statuto dei lavoratori al fine di evitare il controllo dei dipendenti a distanza e che comunque occorre rispettare la normativa in materia di tutela della privacy, che impedisce la diffusione delle immagini via web, la mozione impegna il Sindaco e la Giunta a realizzare in tutti gli asili nido di competenza comunale un sistema integrato di videosorveglianza con la facoltà di consultazione diretta dei genitori/familiari in una sala di regia nell’istituto o negli istituti di riferimento; e a sollecitare le autorità scolastiche e sanitarie competenti affinché una simile rete di videosorveglianza possa essere installata con le stesse modalità e finalità nelle scuole materne di competenza statale e la Residenza sanitaria assistenziale presenti nel comune.

La sottoscritta sottolinea il fatto che l’installazione delle telecamere in istituti scolastici e in Rsa potrebbe essere utilizzata anche in senso contrario, ossia per scagionare educatori e operatori sanitari nel caso in cui questi siano accusati ingiustamente di abusi e violenze.

Scarica: Mozione videosorveglianza

Elena Bardelli
Consigliere di opposizione Serravalle Pistoiese

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

7 thoughts on “serravalle. UNA MOZIONE PER LA DIFESA DEI DEBOLI

  1. Francamente non so chi sia questo Pietra; se fosse vero spero bene però che lei se ne freghi e che, partito o non partito, prosegua il suo cammino e le sue battaglie per Serravalle.

  2. Si, ecco ci mancano ora le guerre intestine nel centrodestra e poi siamo a posto. Ma non sapete fare come quelli di sinistra che pur sbranandosi tra loro poi alle elezioni si presentano uniti? O che vi si deve insegnare tutto?

  3. Caro Lele60, esulando dal contesto del comunicato le faccio gentilmente presente che nessuno, né la sottoscritta né il mio partito di appartenenza, ha fatto menzione del mio nome come prossimo candidato a sindaco del centrodestra
    Quanto al fatto di essere stata buttata fuori dal partito (perché è a questo che credo lei faccia riferimento) tengo a precisare che non sono il tipo da lasciarsi mettere alla porta; se ritengo opportuno me ne esco prima io scuotendo evangelicamente la polvere da solito i calzari.
    Spero di essere stata chiara.

  4. Non si arrabbi, signora Bardelli, altrimenti le vengono le rughe…..può darsi che il sig. La Pietra l’abbia liquidata e lei ancora non lo sa…..sai che risate!

Lascia un commento