servizio civile. CONFCOOPERATIVE METTE A DISPOSIZIONE 141 POSTI IN TOSCANA

Claudia Fiaschi, presidente Confcooperative Toscana
Claudia Fiaschi, presidente Confcooperative Toscana

FIRENZE. 141 posti di servizio civile riservati a tutti i ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 28 anni grazie a 5 progetti promossi da Confcooperative Toscana e dedicati in particolare all’aiuto agli anziani, all’inserimento socio-lavorativo di soggetti svantaggiati, a minori e giovani e al trasporto di emergenza e socio-sanitario.

Confcooperative Toscana, per il tramite delle cooperative sociali e delle imprese sociali aderenti e in collaborazione con le Unioni Territoriali di Confcooperative, realizza progetti che, attraverso un percorso formativo personalizzato, possono diventare un importante momento di crescita personale e trasformarsi anche in un’esperienza utile per la propria formazione professionale.

Per i volontari, il servizio civile può essere un’esperienza significativa di conoscenza, sperimentazione, scambio, educazione e formazione ai valori della solidarietà, della nonviolenza, della promozione umana e integrazione sociale, della cultura del lavoro. Per la cooperativa, invece, il volontario può rappresentare un contributo di novità, confronto, stimolo e può essere una porta aperta verso i “cooperatori del domani”.

“È una prima esperienza di impegno civile ma anche il primo ponte per il lavoro per i nostri ragazzi – spiega Claudia Fiaschi, presidente di Confcooperative Toscana – sono contesti dove si può comprendere come funziona un contesto di democrazia economica, come funziona una cooperativa, come funziona un’organizzazione e dove è importante non solo quello che si fa in termini di impegno nei confronti della collettività ma è una prima occasione di confronto con gli strumenti della cooperazione in un’economia diversa da quella tradizionale. Dall’altra parte per le coop è importante cogliere questa opportunità per avvicinare nuovi giovani all’esperienza cooperativa e favorire così il ricambio generazionale”.

“Questi progetti – conclude Fiaschi – si collocano a pieno titolo nel quadro di iniziativa portate avanti da Confcooperative per valorizzare il talento dei giovani come spiegato bene dal progetto Toscana 2020 che ha portato il modello cooperativo nelle scuole toscane e il progetto Coop Up, lo spazio che mettiamo a disposizione per seguire le start up e i progetti di alternanza scuola lavoro”.

La domanda può essere presentata entro il 30 giugno da tutti i ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 28 anni in possesso dei requisiti previsti dal bando.

Chi sceglierà i progetti proposti da Confcooperative Toscana  avrà la possibilità di individuare il settore che più lo interessa.  L’assegno mensile è di 433,80 euro netti ed è erogato direttamente dal Dipartimento della gioventù e del Servizio civile nazionale.

La durata del servizio è di 12 mesi e l’impegno settimanale previsto è di 30 ore.

La domanda deve essere presentata a:

Confcooperative Toscana, Via Vasco de Gama, 25 Firenze.

Orario: dal lunedì al giovedì 9-13:30 e 14:30-17:30, venerdì 9-13:30

È necessario consegnare la domanda a mano o inviarla per mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno – non fa fede il timbro postale di invio – o tramite pec di cui è titolare l’interessato – fanno fede data e orario di ricezione del server per le domande via pec.

Contatti:

Confcooperative Toscana, Servizio Civile, via Vasco de Gama, 25 Firenze.

tel.055 3905600 fax 055 4476683

www.toscana.confcooperative.it – e-mail serviziocivile.toscana@confcooperative.it.

[galli torrini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento