SFORAMENTI. IL COMITATO ANTINCENERITORISTA CRITICO CON IL SINDACO LORENZINI

La Nazione, 5 settembre - Lorenzini
La Nazione, 5 settembre – Lorenzini

MONTALE-MONTEMURLO. Il Comitato per la Chiusura dell’Inceneritore di Montale, non può mancare di stigmatizzare le tardive dichiarazioni del sindaco di Montemurlo Lorenzini, apparse su La Nazione del 5 settembre, ricordandogli che, per lo stesso studio dell’Arpat del 2007, il modello di ricaduta degli inquinanti vede misurato il suo massimo ai piedi della zona della “Rocca di Montemurlo”, a causa dei venti dominanti e la naturale conformazione orografica del territorio.

Lo stesso campo sportivo di Oste, si trova a ridosso dell’impianto del Cis e i giovani atleti sono da sempre esposti alle polveri fini dell’impianto, proprio durante gli allenamenti.

Purtroppo per i suoi concittadini, le particelle inquinanti di Pccd/F non conoscono i confini comunali e quindi non potranno certamente essere allontanate con un “Daspo”, come si usa con gli sportivi esagitati.

Se il Sindaco vuole davvero difendere – citiamo – e sopra ogni cosa, la “salute dei suoi cittadini”, ottemperi alle prescrizioni di prudenzialità sancite dal Consiglio di Stato in una recente sentenza dedicata, specificamente, alla tutela della Salute.

Giova ricordare – secondo il comitato – a Lorenzini che, nell’estate 2014, il Comitato gli ha consegnato, insieme ad altri tre Comuni esposti alle ricadute, una formale diffida con la richiesta di emissione di un’ordinanza sindacale, dedicata alla proibizione del “consumo proprio di ortaggi e ovicoli”.

È finito il tempo delle comunicazioni populistiche e dei rinvii consentiti da “tavoli e commissioni tecniche” bene conosciute al Comitato, per allungare i vari brodi e la storia è confermata dall’indagine epidemiologica in atto dal 2010, appena rinviata di altri sei mesi. Anche a Montemurlo, sono finiti i “bassi profili“ e speriamo che presto si chiamino i politici alle loro responsabilità per le reticenze e omissioni sulla conclamata minaccia dell’impianto di incenerimento.

[da comunicato comitato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “SFORAMENTI. IL COMITATO ANTINCENERITORISTA CRITICO CON IL SINDACO LORENZINI

Lascia un commento