SICUREZZA DELLA SS66 MODENESE, CONSEGNATE AL PREFETTO 502 FIRME

Ieri pomeriggio l’incontro con il prefetto di Pistoia Gerlando Iorio, resosi disponibile a promuovere nell’immediato un confronto con Anas e comune di Pistoia

Da sinistra: Marco Niccolai, Federica Fratoni, Carlo Franceschi, Marcello Giacomelli, Alvaro Alberti

PISTOIA. Ieri pomeriggio Carlo Franceschi e Marcello Giacomelli, come rappresentanti del circolo Pd “Quattro Paesi Democratici”, assieme ai consiglieri regionali pistoiesi del Partito Democratico Federica Fratoni e Marco Niccolai e col consigliere comunale Alvaro Alberti, sono stati ricevuti dal Prefetto di Pistoia, Gerlando Iorio, che ha avuto dalle loro mani le 502 firme raccolte a sostegno della petizione lanciata proprio dal circolo in queste settimane fra le frazioni di Cireglio, Le Piastre e Piazza per sensibilizzare l’attenzione sul tema della sicurezza lungo la SS66 “Modenese”, soprattutto per quanto concerne il transito di numerosi mezzi pesanti nell’arco della giornata.

Il colloquio è stato costruttivo ed è servito per mettere a conoscenza il Prefetto della situazione che gli abitanti di questa parte di territorio vivono quotidianamente.

Dal canto suo, lo stesso Prefetto si è reso immediatamente disponibile a promuovere un confronto con Anas, ente proprietario della strada, e Comune di Pistoia per trovare un percorso condiviso per la ricerca delle soluzioni più idonee per questa problematica.

Federica Fratoni e Marco Niccolai — Consiglieri Regionali Partito Democratico

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email