SICUREZZA. LEGA NORD: «L’INCREDIBILE È ORMAI PRASSI QUOTIDIANA»

Polizia in azione
Polizia in azione

MONTECATINI. Ci è giunta oggi una lamentela da parte di un agente di Polizia della nostra zona, il quale, molto scoraggiato, ci ha riferito una vicenda che ha dell’incredibile, pur rientrando ormai nella prassi quotidiana.

Vi riassumiamo i fatti: poche settimane fa, una “risorsa” di nazionalità romena, è stata colta in flagranza di reato mentre “tentava” un furto nel bar adiacente alla Questura di Pistoia. Il personaggio,  notissimo alle forze dell’ordine per il suo lungo curriculum “criminale” con all’attivo già vari furti e rapine, è stato prontamente fermato ed arrestato dagli agenti della Questura. Processato per direttissima è stato condannato agli arresti domiciliari, presso l’abitazione dove è residente (Montecatini Terme zona Sud), senza fare nemmeno un giorno di galera.

Uno degli agenti che ha eseguito l’arresto nota, un paio di giorni fa, il personaggio presso una nota tabaccheria di Montecatini e quindi avverte immediatamente i colleghi di servizio nella città, ipotizzando che la “risorsa” fosse evasa dagli arresti domiciliari.

Francesco Bentivegna (Lega Nord)
Francesco Bentivegna (Lega Nord)

La pattuglia intervenuta, prima di procedere al fermo del soggetto, esegue i controlli adeguati e scopre sul posto che il giudice oltre a non avergli fatto scontare nemmeno un giorno di prigione, ha dato il permesso alla “risorsa” di assentarsi dagli arresti domiciliari per alcune ore al giorno.

Adesso ci chiediamo: se questa è la normalità, ci dobbiamo poi stupire, se i cittadini hanno già iniziato a farsi giustizia da soli? Con quale animo, le nostre forze di sicurezza, possono compiere il proprio dovere, mettendo a quotidiano rischio la loro vita?

La nostra Polizia è sotto-organico, mal equipaggiata e mal pagata, deve anche subire queste ingiustizie da parte della magistratura? Queste condanne non “cozzano”, forse, con la sicurezza dei cittadini? Come paga la “risorsa” l’affitto della sua residenza? Vengono fatti gli opportuni controlli sulla sua abitazione?

Di domande ce ne sarebbero ancora tante da porre, ma vogliamo chiudere con una considerazione: la “risorsa” in modo sprezzante ha tentato un furto in un locale adiacente a una Questura, dimostrando di non temere, in alcun modo, la nostra polizia.

Pensate che avrebbe qualche problema a commettere crimini contro i normali cittadini? Magari proprio nelle ore di libera uscita concessi dal giudice?

Francesco Bentivegna
Resp. Provinciale Sicurezza e Immigrazione  Lega Nord

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “SICUREZZA. LEGA NORD: «L’INCREDIBILE È ORMAI PRASSI QUOTIDIANA»

  1. Se le cose stanno davvero come Bentivegna ce le racconta (e sottolineo se) c’è da imbufalirsi di brutto contro un magistrato di tal genere, che, magari, per spaccare il capello (ed il cavillo) in quattro, di fatto commette una somma ingiustizia. E, con nessuna spesa e nessuna fatica offre alla Lega un enorme pretesto per portare avanti le proprie teorie. Un enorme, clamoroso, ingiustificato, ingiustificabile e stupidissimo autogoal, in altre parole. Se si fosse in ambito calcistico, direi, quasi un caso da ufficio inchieste.
    Piero

Lascia un commento