sicurezza. MA IL GIUGNO AGLIANESE È OK?

Ad Agliana la “notte bianca” dell'11 maggio è stata sabotata dalla perturbazione meteo che ha disastrato il Nord. Ma la sicurezza è stata rispettata?
La Nazione annuncia il “panem et circenses”. A destra Luca Nesti

AGLIANA. La Notte bianca è “andata in bianco” ad Agliana. A parte i disservizi che sembrano essere stati arrecati dall’errata formulazione dei cartelli di divieto di sosta e di accesso alle vie (l’agente in servizio è stato rigoroso: qualcuno, si è preso anche la multa), sembra che come al solito l’evento socio-ludico-propagandistico del Comune di Agliana, sia stato condotto con una certa liberalità.

Vero che il viale Roma e le due Piazze principali, la Gramsci e IV Novembre, sono provviste di ampie strade di fuga, ma ciò non basta a stabilire in modo empirico che la procedura del rispetto alle norme di sicurezza è stata attesa. Si chiama “piano d’emergenza”, bellezza.

Prescrizioni da leggere nelle manifestazioni con affollamento

Noi, non vogliamo scomodare il Prefetto o il Questore, e dunque ci limitiamo a chiedere alla “Giunta macedonia” (che ci sembra fare capo all’Assessore Buscioni e Sindaco Mangoni) se, hanno fatto bene i “compiti” per la gestione sicura dell’evento.

A Pistoia, per le analoghe manifestazioni canore o di pubblica adunanza, ci risulta che vengono dispensate pagine e pagine di “linee guida” da assicurare nel rispetto delle norme in materia di sicurezza.

Piani per la sicurezza e l’emergenza del Sindaco Tomasi: mai visti ad Agliana?

Insomma, a noi sembra che il Comune di Agliana, carente (anzi in difetto) sulla “Anticorruzione”, sulla “Trasparenza”, sulla “Commissione disciplina” e celebrato per le numerose irregolarità gestionali con sperperi di denaro pubblico della giunta del Rynocommissario, non abbia affatto predisposto il “Piano per la sicurezza” e quello per la “Gestione dell’emergenza” per le pubbliche manifestazioni, come, per esempio saranno quelle tenute nel Parco Pertini per il celebratissimo “Giugno Aglianese”.

Che ci dice il compagno Luca Nesti, promoter fiduciario della ricorrente festa cittadina?

La tragedia della piazza di Torino, di tre anni fa, entrata nel caotico fuggi-fuggi con una drammatica e banale azione suggestiva, non ha insegnato nulla?

[Alessandro Romiti]
alessandroromiti@linealibera.info


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “sicurezza. MA IL GIUGNO AGLIANESE È OK?

Comments are closed.