sindacati. MAURIZIO LANDINI A PISTOIA?

Il neo-segretario Landini, rientrato da Bari, sarebbe in procinto di raggiungere Pistoia, per riordinare la locale sezione della Cgil scossa dalle tribolazioni del Rynocommissario inflitte nei Comuni di Montale e Agliana 
Maurice purgherà i quadri pistoiesi incapaci?

MONTALE – AGLIANA. Maurizio Landini è uomo rude, schietto e severo; dunque saranno preoccupati nella sede dell’onorata Cgil di Pistoia, avendo saputo che, trovandosi il martedì 29 in viaggio per il Nord, il neo-segretario, farebbe tappa anche a Pistoia, per amministrare le giuste dosi di purgante ai locali segretari e delegati Rsu, riservandone un bel flacone anche al Rynocommissario (sindacalista nato, deviato in denojantri) che tante ne ha combinate, nella piana.

Le dichiarazioni del leader cigìellino, rilasciate al momento della proclamazione barese fanno tremare i polsi, essendo state soverchiate dai comportamenti antisindacali delle delegate Rsu dei Comuni di queste latitudini.

Sentite questa affermazione perentoria del magico Maurice: “Non si cambiano le regole senza il contributo dei lavoratori”; che è certamente la più pesante per come contradetta dalla plaudente (nella foto) Layla e la canterina Orny, nota in redazione da oltre un lustro.

Orny, non rischia. Preferisce far rischiare gli altri e sopratutto, non canta!

La prima ha fatto sottoscrivere il parere di approvazione sul Regolamento Sa di Pm ai colleghi delegati dicendo loro: “tutto va bene ha detto la Nanni”.

Il delegato della Cisl si mangia ancora le mani, essendo stato ingannato (nella sua piena buona fede). Layla, cosa hai fatto? Dov’è il contributo dei lavoratori del Comando di Pm?

L’altra, l’ha fatta forse peggio, assecondata dall’agente Amalia Barbara Vuono (di seguito Barby, che sembra necessitasse del nulla-osta per abbandonare la piana, nonostante l’endemica carenza di personale, una sorta di possibile “scambio di favori e/o voti” politicamente parlando), ha redatto una missiva apocrifa eludendo la premessa di fondo: che i vigili urbani erano edotti della presentazione del Regolamento sa di Pm.

Il gaudente trio delle Layla, Orny e Barby, saranno poi clamorosamente smentite dagli agenti Pm in assemblea del 7 Novembre: una disdetta (per nojantri)!

Layla avrebbe ingannato i suoi colleghi della Rsu di Montale. O no?

Sembra che lo scravattato Maurice abbia davvero imprecato sodo, quando ha saputo che nei Comuni commissariati dal Ryno, gli agenti della Pm erano stati fatti fessi e turlupinati facendoli passare – dai suoi stessi sindacalisti – come bene edotti sul regolamento, ma poi contestato in una riunione pubblica promossa da altre tre sigle antagoniste (partecipata dai due terzi dei vigili).

Altrettanto non si potrà dire della successiva riunione, indetta in limine – era la metà di Dicembre – dalla Cgil con soli quattro presenti, dei quali, uno bi-posizionato (era anche a quella del 7 Novembre senza la Cgil).

E allora Maurice, ripristina l’ordine; fermati a Pistoia e purgali ben benino!

I dipendenti comunali accalorati dalle puntuali notizie di aggiornamento da questi schermi, chiedono ordine, tutele e Giustizia. L’avranno?

Noi, as usual, staremo sulla riva ad aspettare…

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “sindacati. MAURIZIO LANDINI A PISTOIA?

Lascia un commento