solidarietà. “AGLIANA INSIEME” C’È

La lista di Eleanna e Gdf, ha presidiato il Conad di Agliana per la raccolta dei beni alimentari in favore della comunità di Vicofaro. Una misura di soccorso alla comunità di Don Biancalani, in affanno per le limitazioni imposti dai “decreti sicurezza” in repressione dell’immigrazione selvaggia o un gesto di solidarietà incondizionata?
Gli indefessi, insistono sull’apertura delle frontiere all’immigrazione indiscriminata

PISTOIA — AGLIANA.  La bauliera della macchina sabato mattina era riempita con qualche scatola piena e dunque, potevamo considerare che l’iniziativa della lista civica di sinistra Agliana Insieme alla fine andasse bene, visto che li abbiamo incontrati alle 11, davanti al supermercato Conad per una donazione di alimentari a Vicofaro.

La raccolta è proseguita anche nel pomeriggio e alla fine il bilancio è stato più che soddisfacente: stamani domenica sono state portate a Vicofaro settanta scatole “piene di amor”.

Il gruppo dei partecipanti era composto da 5/6 volontari, impegnati alla raccolta dei beni per la comunità degli immigrati di don Massimo Biancalani, probabilmente in lieve affanno, data la cospicua riduzione tariffaria delle elargizioni statali.

I candidati della lista civica Agliana Insieme esprimono un Sì all’immigrazione spinta

Dunque, la lista civica di Eleanna Ciampolini e Guido Del Fante c’è indefessa: testimonia ancora – nonostante la stropicciata elettorale del 10 Giugno – la sua categorica posizione di apertura alle politiche immigratorie.

Del resto, il nuovo governo giallo-rosso, li ha ricaricati e la parola d’ordine è “se non ora, quando?”.

Semplicemente ammirevoli anzi stoici.

La comunità di Agliana, sarà aderente all’invito dei molto demokrats adesso che, dopo la scissione renziana, è un bel casino etichettarli nelle varie correnti disponibili: zingariettiani, renziani, dalemiani o gentiloniani… e via discorrendo?

La lista degli alimenti per la donazione

Sarà un vero rebus per noi, modesti osservatori del proscenio politico, risolvere una loro autentica collocazione d’area in ambito nazionale, anche per la mutevole progressione dell’orientamento del governo, tutt’altro che chiaro e univoco sulla definizione della “poco popolare” politica dell’accoglienza degli immigrati.

L’Umbria è lì, dietro l angolo. Lì, si deciderà la storia dei dem e del Paese e dunque di “Agliana Insieme”: la pallina tornerà presto sulla giostra, aspettiamo di vedere dove si fermerà. Sarà davvero quella della politica sull’immigrazione la cartina tornasole che darà indirizzo al governo Conte e alla conferma o caduta del Governo?

Chissà chi lo sa.

Alessandro Romiti

[alessandroromiti@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email