SORPRESI A RUBARE TENTANO DI INVESTIRE I CARABINIERI CHE SPARANO

Su quanto avvenuto ieri sera a Poggio a Caiano intervengono il sindaco Francesco Puggelli e i consiglieri della Lega-Fdi

POGGIO. Sorpresi a rubare da una casa in via Poliziano, nella fuga prima tentano di investire i carabinieri che per bloccarli sparano alcuni colpi di pistola per fermare l’auto, che ha finito la sua corsa contro un muretto. Poi dopo un inseguimento a piedi vengono fermati e arrestati.

Sulla operazione avvenuta nella serata di ieri stamani il sindaco di Poggio a Caiano Francesco Puggelli ha chiamato il maresciallo Massimino per esprimere a lui e ai suoi uomini i ringraziamenti di tutta la popolazione per l’azione condotta.

“I carabinieri – scrive Puggelli – stavano perlustrano la zona nell’ambito della normale e costante attività di prevenzione contro i furti — grazie al turno serale aggiuntivo predisposto dal Comandante della nostra Stazione — quando, in via Poliziano, sono stati insospettiti da due uomini che uscivano da una casa e da questo sospetto è scattata l’operazione che ha portato all’arresto dei ladri.

Questo episodio è la conferma che l’attività di prevenzione e la sorveglianza del territorio sono le misure più importanti per proteggere noi e la nostra cittadina. Potrà sembrare una cosa ovvia, ma la presenza di una pattuglia in macchina che gira per Poggio o di uomini in divisa che passeggiano per le strade è una delle misure che funziona di più per prevenire — o come in questo caso — individuare i crimini e, di conseguenza, proteggerci!

Ovviamente per farlo servono uomini e donne! Ecco perché rinnovo l’appello fatto al Ministro degli Interni già nel novembre scorso perché si rinforzi la dotazione delle forze dell’ordine”.

Da il Tirreno

“Occorre dare un aiuto concreto a questi uomini e donne che, ogni giorno, mettono la loro vita a servizio del nostro Paese! Come amministrazione — continua il sindaco — abbiamo fatto e continueremo a fare quanto ci è possibile per aiutare l’attività quotidiana dei carabinieri investendo risorse importanti per il nostro bilancio nell’installazione delle telecamere di videosorveglianza, utili sia come deterrenti che per le indagini di polizia giudiziaria.

Ma ora serve uno sforzo in più da parte del Governo. Bisognerebbe portare almeno a 10 unità la dotazione organica dei Carabinieri di Poggio! Io la penso così: ogni euro messo nel rafforzamento dell’organico dei carabinieri è un investimento che funziona più di ogni altro discorso per garantire la serenità di tutta la comunità! Grazie ai Carabinieri e alle forze dell’Ordine!”.

“Queste scene di follia —  afferma Diletta Bresci, capogruppo Lega-Fdi — sono l’ultima cosa che vorremmo vedere a Poggio. Scene causate da questi criminali che non solo sono stati sorpresi a rubare, ma una volta scoperti hanno tentato addirittura di investire i carabinieri intervenuti sul posto. Poggio e i poggesi — prosegue Bresci — non si meritano tutto questo.

“Esprimiamo tutta la nostra gratitudine alle Forze dell’Ordine per l’arresto di questi due delinquenti, — aggiungono in una nota i onsiglieri Diletta Bresci, Elena Chiti, Stefano Chiti e Valentina Lanzilotto — le stesse Forze dell’Ordine che con il loro straordinario lavoro rischiano la vita ogni giorno per difenderci.

Questa è la pesante eredità che ci ritroviamo ad affrontare causa le politiche tolleranti e buoniste della sinistra. La nostra risposta — concludono i consiglieri di Lega-Fdi — è e sarà  sempre tolleranza zero per questi criminali.“.

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “SORPRESI A RUBARE TENTANO DI INVESTIRE I CARABINIERI CHE SPARANO

Comments are closed.