SOSTENENDO L’ANMIL SOSTENIAMO LA CAMPAGNA CONTRO GLI INCIDENTI E GLI INFORTUNI SUI LUOGHI DI LAVORO

La sede pistoiese dell’Anmil

 

IN OCCASIONE del “Tour per la Sicurezza sul Lavoro”, numerosi personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport hanno dato il proprio sostegno all’iniziativa in qualità di “Ambasciatori” con un videomessaggio.

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=vbgyZGg_ET8
https://www.youtube.com/watch?v=WlHuAkIYDCM
https://www.youtube.com/watch?v=57u32b2tLt4
https://www.youtube.com/watch?v=WibPSoWBDUw
https://www.youtube.com/watch?v=y5viFDa_z5E
https://www.youtube.com/watch?v=j2JQF1hkmp8
https://www.anmil.it/…/il-messaggio-di-dario…/
https://www.youtube.com/watch?v=jJb3CQlbnNc

Nel ringraziare alcuni degli ambasciatori che troverete cliccando in ogni link, vi invito a sostenete l’Associazione Anmil venendoci a trovare.

Sostenendo Anmil sosteniamo la campagna contro gli incidenti e infortuni sui luoghi di lavoro. Ogni 15 secondi un lavoratore muore sul lavoro a causa di un infortunio o di una malattia professionale.  Ogni 15 secondi, 153 lavoratori hanno un infortunio sul lavoro.

Si stima che ogni giorno, 6.300 persone muoiono a causa di incidenti sul lavoro o malattie professionali — causando più di 2,3 milioni di morti all’anno.

Gli incidenti che si verificano annualmente sul posto di lavoro sono 317 milioni, molti dei quali portano ad assenze prolungate dal lavoro per malattia. Il costo umano di queste tragedie quotidiane è enorme e l’onere economico causato dalle scarse pratiche di messa in sicurezza dei luoghi di lavoro è stimato essere ogni anno nel 4 per cento del prodotto interno lordo mondiale.

L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (Inail) riporta che, in Italia le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale presentate all’Istituto nel 2020 sono state 1.270.

Pur nella provvisorietà dei numeri, questo dato evidenzia un aumento di 181 casi rispetto ai 1.089 registrati nel 2019 (+16,6%). L’incremento è influenzato soprattutto dai decessi avvenuti e protocollati al 31 dicembre 2020 a causa dell’infezione da Covid-19.

Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Istituto tra gennaio e dicembre sono state 554.340 (-13,6% rispetto allo stesso periodo del 2019), 1.270 delle quali con esito mortale (+16,6%). In diminuzione le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 45.023 (-26,6%).

I dati del 2020 sono fortemente influenzati dall’emergenza Coronavirus, circa il 19 per cento “fuori dell’azienda” (cioè “con mezzo di trasporto” o “in itinere”). Il dato “fuori azienda” è rilevante per la valutazione accurata delle politiche e delle azioni di prevenzione. Gli infortuni accertati “sul lavoro” sono stati 617 (di cui 360, pari al 58 per cento, “fuori dell’azienda”).

Vi invitiamo pertanto a venirci a trovare presso la nostra sede a sostenerci con la campagna fiscale per combattere insieme questo fenomeno.

Sezione Anmil Territoriale
[pistoia@anmil.it]

Via Petrini, 4 (angolo Via Zamenhof) – Tel. 0573-22237 – Fax 0573.1940624. Dal lun. al ven. ore 9.00-13.00 e ore 14.00-17.30 – Sportello Patronato Anmil: lun. ore 8.30-13.30, mar. ore 8.30-13.30 e 14.00-17.30, mer. ore 8.30-13.30, gio. ore 8.30-13.30 e 14.00-17.30, ven 8.30-10.30. Il nostro sostegno siete voi. Grazie!


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email