spigolature. DA “PANE E ROSE” A CHI?

Scuole di Agliana: ecco un bando che impegna il Comune per i prossimi tre anni. Successe così anche nel passaggio da Ciampolini a Mangoni per il Giugno Aglianese…
Se son rose fioriranno…

AGLIANA. Una volta esisteva una commediola molto simpatica di Mario Minoretti intitolata Icchè succede in casa Stianti? E poiché Casa Stianti assomiglia un po’ a una Agliana squinternata dallo stianto che ha battuto nel muro con l’affondamento della corazzata Potëmkin, la stiamo tenendo particolarmente d’occhio.

E, “occhio per occhio sessantaquacchio” e “dente Per Dente, PerDente”, ci è capitata fra mano una determina della signora Domanica Morabito, determinata , nella sua qualità di Responsabile U.O.C., a procedere come uno schiacciasassi sovietico con questo specifico oggetto: «Scuola – Servizi educativi prima infanzia – Indizione della gara ad evidenza pubblica per la gestione di alcuni nidi e servizi ausiliari nel periodo da settembre 2019 al 30.07.2021 – Approvazione del capitolato speciale e del modello Duvri – Impegno di spesa e prenotazioni impegni».

E se andiamo a vedere, curiosi come una scimmia, a quanto ammonti questo impegno di spesa, ci accorgiamo che si tratta di una cifra – come direbbe il cervello medio di chi naviga sui social da mattina a sera – importante; cioè ben 647.345,00 €, che, tradotto in lirette/minibot, assomma a 1.253.434.703,15, un miliardo e duecentocinquantatré milioni, quattrocentotrentaquattromila settecentotré £ire e 15 centesimi.

Da parte di un semplice impiegato, grazie alla riforma Bassanini, si permette che un ente pubblico possa impegnare e spendere cifre di questa portata solo se uno si alza la mattina e… determina di farlo.

Che Bassanini abbia fatto tutto il casino dei decreti che portano il suo nome, solo per salvare il culo ai politici, lo capirebbe anche il ciuco bigio della Caterina di Alba, che morde tutti quelli che gli si accostano.

Ma che questa Italia smeleggiata (a buon diritto) dai tedeschi possa continuare a far fare spese alla Coop di questa portata a una dipendente, così, a babbo morto, forse sarebbe l’ora di piantarla e di metterci un bel pietrone (ma tombale) sopra.

I dipendenti devono dipendere e i politici devono decidere e non continuare a far sì che non si distingua più il culo dalle quarant’ore.

Ma non è mica finita qui, elettori di Agliana che state per accogliere la nuova giunta alla guida della vostra città, finora ostaggio della sinistra per ben 74 anni. No!

Questa determina – notate la finezza – è stata determinata dalla Morabito in data 6 giugno 2019 con il numero 346, appena 3 giorni 3 prima del ballottaggio del 9 giugno: un ballottaggio che, va bene che il Pd prometteva di vincere, ma che è anche stato uno stianto nel popò dei compagnucci di parrocchia.

Quindi: che tempistica perfetta per decidere una spesa di questa portata! Anche meglio del milione di € fumato dal duo Magnanensi-Ciampolini per il foraggiamento del Giugno Aglianese.

La Segretaria Generale Donatella D’amico

Zàin (= cazzo) dicono a Israele! Ma è finita qui? Macché. Andate sul sito della Provincia di Pistoia (dove noi, spigolando, abbiamo raccolto  queste notiziole) e vi trovate dinanzi al bando di Agliana già passato in linea e reso pubblico, attraverso l’Atto n. 494 del 07/06/2019, cioè il giorno dopo la determina della Morabito; atto firmato con firma digitale dal dirigente Renato Ferretti e affidato alla dott.ssa Roberta Broglia quale responsabile del procedimento.

Riepilogando: la Morabito determina il 6 giugno; la Provincia determina a sua volta il 7 giugno (e poi dicono che la pubblica amministrazione non funziona!) e il bando esce in pubblicazione on line il 10 giugno 2019, con scadenza al 1° luglio 2019.

«Più veloce della luce!» diceva ridendo la Monica Fontani (cronista della Pistoiese del Tirreno) nel 1990.

Ora, per restare in tema, «la domanda sorge spontanea», come diceva Antonio Lubrano.

Il cadavere non era ancora freddato e già il giorno successivo alla vittoria del Comune da parte di Luca Benesperi, quel miliardo e passa di lire/minibot, uguale a oltre 600mila €uro, era già lì per essere appetito da chi aveva fame.

Ma se i nuovi amministratori non ne volessero sapere e preferissero servirsi da sé, non ne avrebbero il diritto più che pieno?

Evidentemente quella di mangiare il cosiddetto «uovo in culo alla gallina» ancor prima che la pennuta lo deponga nel cesto, è una prassi ben nota ad Agliana dove, se ben ricorderete, la Giunta Ciampolini uscì di scena pre-decidendo e pre-giudicando due o tre anni del Giugno Aglianese che sarebbero poi toccati a Giacomo Mangoni.

Domanda finale: ma vi sembra possibile che un semplice dipendente, pur se in posizione organizzativa, proceda a spendere cifre di questa portata:

  • in un momento di fermo amministrativo (non c’erano più né Sindaco né Giunta)
  • nella più piena incertezza del futuro «padron del baccellaio»
  • magari senza neppure avere uno straccio di documento di avallo in cui una Giunta gli dice di determinare, non da sé ma a ragion veduta?

E non entriamo, poi, nei dettagli delle Condizioni Particolari, All. 1. Quelle – crediamo – dovreste farvele spiegare dalla Fata Smemorina, la dott.ssa Donatella D’Amico – ammesso che si ricordi di cosa stiamo parlando…

RIEPILOGO DELLA MOSSA
DI NINÌ TIRABUSCIÒ

RdO su MePa per l’affidamento della gestione di servizi educativi e ausiliari comunali per la prima infanzia nel periodo settembre 2019-luglio 2021 per il Comune di Agliana.
CIG 7933472C31
CPV 85320000-8
Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa
Importo dell’appalto: Il valore dell’appalto è stimato in € 647.945,00 netti, di cui € 647.345,00 costituiscono l’importo a base d’asta e € 600,00 gli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso
Ente / Enti: Provincia di Pistoia / Comune di Agliana
Data di pubblicazione: 10 Giugno, 2019
Data di scadenza: Lun, 01/07/2019 – 12:00
Documenti di Gara: Documento di gara
♣ Lettera di invito ( 69.49 KB)
♣ Condizioni particolari di RdO ( 232.07 KB)
♣ Riepilogo PA RdO ( 42.71 KB)
♣ La determina di Domenica Morabito
Sito: https://www.provincia.pistoia.it/gara/2019/06/rdo-su-mepa-laffidamento-della-gestione-di-servizi-educativi-e-ausiliari-comunali-la

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]
Diritti di cronaca, di critica
e… di Segreteria


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “spigolature. DA “PANE E ROSE” A CHI?

Comments are closed.